Cronaca
Il fatto

Pestato a sangue da due connazionali per 700 euro

Ashraf Imran, pakistano residente a Busnago, è stato aggredito a Trezzano Rosa.

Pestato a sangue da due connazionali per 700 euro
Cronaca Trezzese, 21 Giugno 2022 ore 14:45
Pestato a sangue da due connazionali per 700 euro. Ashraf Imran, pakistano residente a Busnago, è stato aggredito e rapinato a Trezzano Rosa.

Trenta giorni di prognosi

Prima gli hanno intimato di consegnarli tutti i soldi. Quindi, dopo il suo rifiuto, l’hanno picchiato barbaramente, rapinandolo. E’ successo lo scorso martedì pomeriggio a Trezzano Rosa, dove il busnaghese di origine pakistana Ashraf Imran è stato vittima di un violento pestaggio da parte di due connazionali.

"Avevo appena prelevato 700 euro a Busnago e li stavo portando in bicicletta in uno sportello per inviare denaro all’estero, a Trezzano Rosa - spiega Ashraf, che sul volto porta ancora i segni del violento pestaggio subìto - Volevo spedirli come sempre alla mia famiglia in Pakistan. A causa del gran caldo, e di alcuni problemi di cuore che non mi permettono di effettuare sforzi eccessivi, tuttavia, mi sono fermato un po’ a prendere fiato in via 1 Maggio, nella zona industriale di Trezzano Rosa. I soldi erano per mia mamma che purtroppo si trova in ospedale".

In ospedale, purtroppo, è finito anche lo stesso Ashraf: al termine del pestaggio, infatti, il 41enne è stato trasportato in Pronto soccorso a Vimercate. Per lui 30 giorni di prognosi a causa delle violente percosse ricevute: in particolare il pakistano ha rimediato un profondo taglio sotto lo zigomo dovuto a una gomitata sferratagli da uno dei due connazionali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter