Pessano, in manette la banda della Bmw

Pessano, in manette la banda della Bmw
Cronaca 24 Luglio 2017 ore 14:10

Trenta chilometri di fuga in Brebemi e sulle tangenziali milanesi a velocità elevatissima per i 4 albanesi a borgo di una Bmw 650 da 450 cavalli.

La ricerca è scattata venerdì sera a Cologno al Serio. Nel mirino Armando Mota di 34 anni, Trevis Tuci di 33 e Osi Pirali di 32, tre pregiudicati senza dimora e permesso di soggiorno, con un quarto complice che però è è riuscito a scappare, si erano fermati con l'obiettivo di svaligiare una casa. L'allarme ha fatto arrivare sul posto i Carabinieri, ma i ladri saltati in auto a gran velocità sono riusciti a seminare i militari imboccando la Brebemi.

All'inseguimento iniziato dai carabiniri si sono aggiunti gli uomini della Stradale di Chiari, che hanno intercettato i malviventi ne pressi di Caravaggio. Sotto un fortissimo diluvio, il conducente della Bmw ha affiancato la vettura della stradale cercando di speronarla, ma il manto viscido li ha fatti schiantare contro il guard rail. 

I quattro però non si sono arresi, dopo un primo tentativo di fuga a piedi, i militari li hanno rintracciati nei campi di Pessano con Bornago.

Nell'automobile dei 4 albanesi sequestrata i miliari hanno rinvenuto un kit da scassinatore con flessibile, piedi di porco, mazze, dischi diamantati per tagliare acciaio, cacciavite e chiavi. Fotosegnalati in questura a Milano, i tre sono stati associati al carcere di Monza. Si indaga su presunti colpi anche nel Bresciano.