Menu
Cerca
Vittime del "T-red"

Per entrare a casa propria sono costretti a passare con il rosso e prendono la multa

Una coppia di residenti di via Roma a Cassina de' Pecchi ha incominciato a raccogliere firme.

Per entrare a casa propria sono costretti a passare con il rosso e prendono la multa
Cronaca Martesana, 21 Aprile 2021 ore 12:36

Hanno preso tre multe in due giorni. E semplicemente per entrare nel proprio palazzo loro con l’auto. Accade a Cassina de’ Pecchi in via Roma 2 a causa di un sistema automatico di rilevamento delle infrazioni semaforiche.

Prendono la multa per entrare in casa

Il problema nasce dal fatto che l’accesso alla loro proprietà si trova proprio in prossimità dell’intersezione semaforica. Così, quando svoltano per entrare, il sistema scatta e li fotografa. Quasi tutte le famiglie hanno ricevuto una o più sanzioni. Di qui la decisione di organizzare una raccolta firme da inviare in Comune per chiedere l’annullamento dei verbali e la ricerca di una soluzione al problema.

Del caso si è interessato il consigliere comunale di minoranza Andrea Maggio, capogruppo della lista civica Uniti per Cassina:

Anzitutto bisogna togliere loro le multe, perché non è possibile considerare una contravvenzione il fatto non di impegnare l’incrocio, ma di accedere a una proprietà privata. Loro svoltano a sinistra quando il flusso dalla direzione opposta si ferma e siccome siamo sulla Padana questo accade solo quando scatta il rosso. Altrimenti dovrebbero rimanere lì a bloccare l’incrocio per chissà quanto tempo. E poi occorre sistemare questa intersezione, che è complessa ed è stata resa ancora più complicato dalla realizzazione della pista ciclopedonale. Senza contare la presenza di una segnaletica orizzontale che crea confusione, perché a vecchie strisce si sono sovrapposte quelle successive. Gli automobilisti non capiscono quali rispettare.

Tutti i dettagli nell’edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell’edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 17 aprile 2021.