Menu
Cerca
Droghe leggere

Pensionato ospitava in casa festini a base di marijuana per minorenni

La Polizia Locale è intervenuta in un condominio di Pioltello Vecchia dopo le segnalazioni dei residenti della zona.

Pensionato  ospitava in casa festini a base di marijuana per minorenni
Cronaca Martesana, 27 Marzo 2021 ore 08:58

Nella sua abitazione di Pioltello Vecchia organizzava festini, anche notturni, a base di musica e marijuana. Nei guai un pensionato 60enne denunciato dagli agenti della Polizia Locale. La "fumeria" era frequentata esclusivamente da minorenni.

Festini alla marijuana con minori. Denunciato pensionato di Pioltello

Nel pomeriggio di mercoledì 24 marzo 2021  gli uomini della Locale hanno eseguito una perquisizione all'interno dell'abitazione del 60enne trovando elementi che lasciavano presupporre l’uso e la vendita di stupefacenti, come per esempio mozziconi e cartine.

Nell'appartamento c'erano anche quattro ragazzi di età compresa tra i 12 e i 16 anni. Nel momento in cui sono intervenuti gli agenti i  giovani non stavano fumando, ma non hanno saputo spiegare il perché si trovassero nell'abitazione di una persona con cui non avevano alcun rapporto di parentela.

Un condominio normale di Pioltello Vecchia

Le indagini sono partite dopo le segnalazioni di alcuni residenti della zona che hanno contattato la Polizia Locale per denunciare il viavai di giovani a tutte le ore. Ragazzi che  si ritrovavano per recarsi nell'appartamento del pensionato, diventando un punto di riferimento per consumare stupefacenti talvolta forniti dal sessantenne stesso.

I vicini avevano segnalato anche schiamazzi, rumori molesti e musica ad alto volume anche ben oltre l'orario di coprifuoco. Gli agenti della Locale hanno così effettuato una serie di servizi mirati, verificando l'effettivo movimento sospetto in entrata e in uscita dal condominio.

Erano tutti minorenni

Durante i sopralluoghi hanno constatato come l'appartamento fosse frequentato quasi quotidianamente da una decina di ragazzi, tutti minorenni di età compresa tra i 12 e i 16 anni.

Ritengo che siamo di fronte a un fenomeno preoccupante.  Abbiamo parlato con alcuni di questi ragazzi e ci hanno detto di aver iniziato a far uso di sostanze stupefacenti nel corso dell’ultimo anno. Un problema che sembra essersi acuito in concomitanza con il lockdown. Si parte con le cosiddette “droghe leggere”, ma ci sono minorenni che hanno già fatto assunzione di sostanze come la cocaina

ha spiegato il comandante della Polizia Locale di Pioltello e Rodano Mimmo Paolini.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 27 marzo 2021.