Parla il cugino del presunto terrorista di Cassano

Parla il cugino del presunto terrorista di Cassano
13 Novembre 2016 ore 19:52

Uno è Hosam Eldin Mostafa Abdel Hakim Antar, 43 anni, arrestato per associazione con finalità di terrorismo anche internazionale. L’altro è il cugino Mahmoud Aboualy, 45 anni, tranquillo pizzaiolo.

Ma il fatto che entrambi siano egiziani, che l’arrestato abbia fatto il pizzaiolo e che suo fratello, Moustafa Abdel Hakim Antar di Finale Ligure, anche lui finito in manette nell’ambito della stessa operazione, abbia gestito per un anno la pizzeria di via Quintino Di Vona, ha fatto sì che in città diverse persone lo ritengano coinvolto o, addirittura, abbiano scambiato la sua famiglia con quella del presunto terrorista.

“Gli ho solo insegnato a fare le pizze – ha detto – Mi hanno scambiato per lui, la gente non si fida più”.

La consorte di Aboualy ha avuto uno spiacevole conversazione con la moglie dell’arrestato Antar: “Mi ha detto che ero una peccatrice, che le dispiaceva perché non sono nata musulmana”.

LA NOTIZIA SUL GIORNALE IN EDICOLA E ANCHE NELL’EDIZIONE SFOGLIABILE ONLINE PER SMARTPHONE, TABLET E PC


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia