Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Panchina rossa anche a Cernusco sul Naviglio, ma è polemica

Il consigliere Claudio Gargantini (minoranza): "Il comitato genitori sta portando avanti un progetto da due anni e l'Amministrazione l'ha totalmente ignorato".

Panchina rossa anche a Cernusco sul Naviglio, ma è polemica
Cronaca Martesana, 25 Novembre 2020 ore 11:47

Anche a Cernusco sul Naviglio si celebra con una panchina colorata di rosso la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne che cade oggi, mercoledì 25 novembre 2020. Si tratta di una seduta che si trova nei giardini di Villa Greppi, la sede municipale.

Giornata contro la violenza sulle donne

“La pandemia mondiale che ci ha travolto in questi lunghissimi mesi, ha interrotto molte attività – ha detto l’assessora alle Pari opportunità Luciana Gomez – Una tra queste era il bel percorso intrapreso insieme ad associazioni del territorio, comitati genitori e sportelli anti violenza sul realizzare insieme in diversi punti della città una progetto comunitario per dipingere tante panchine di rosso.  In particolare, il Comitato genitori dell’Istituto Rita Levi Montalcini e l’associazione Auser avevano dimostrato interesse per la realizzazione di una panchina rossa in aree cittadine ad alta frequentazione come ad esempio i parchi pubblici, esprimendo la volontà di mettere in atto un’attività che potesse includere il lavoro di ragazzi, genitori e cittadini. Non potendo oggi  ritrovarci insieme per proseguire su questa strada, abbiamo deciso comunque di lasciare un primo segno, un seme simbolico che possa essere il primo di molti da piantare insieme in futuro”.

Il progetto del Comitato genitori

Il Comitato genitori Rita Levi Montalcini, non si è lamentato apertamente, ma ha rimarcato il fatto che un’idea in tal senso ce l’aveva già da un paio di anni: “Un progetto semplice ma d’impatto – hanno fatto sapere mamme e papà dal proprio profilo Facebook – Questo era nell’immaginario del comitato. Un monito per tutti, uno spunto di discussione, di confronto, di invito alla comprensione soprattutto per le nuove generazioni. Questa era la nostra idea, che puntava anche dare valore e far rivivere una parte di quartiere antistante le scuole. Il progetto purtroppo non ha potuto vedere la luce ed abbiamo quindi deciso, a quasi due anni di distanza dalla prima proposta, di fare un evento “virtuale” e colorare le nostre panchine anche se da remoto. Ma quello che ci teniamo a dirvi è che la violenza non va mai bene”.

“Sono stati esclusi”

A far polemica ci ha pensato invece il consigliere di minoranza Claudio Gargantini (Cernusco civica): “La questione dell’emergenza sanitaria diventa un po’ una scusa – ha commentato – Quelli del Comitato genitori stanno portando avanti un progetto da due anni e ora l’Amministrazione viene fuori con una panchina rossa fatta in autonomia senza averli minimamente coinvolti. Tra l’altro il sorriso che mostrano sindaco e assessore nella foto è un po’ stonato rispetto alla ricorrenza”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità