Cronaca

Ricoverato in ospedale, gli trovano in tasca la "droga dello stupro"

E' arrivato al San Raffaele privo di sensi.

Ricoverato in ospedale, gli trovano in tasca la "droga dello stupro"
Cronaca Martesana, 04 Febbraio 2019 ore 09:21

E' finito in ospedale dopo essersi sentito male e aver perso conoscenza probabilmente dopo aver abusato della "droga dello stupro", che gli è stata trovata in tasca.

"Droga dello stupro" in tasca

E' successo domenica mattina, 3 febbraio 2019, al San Raffaele. L'uomo, un cinquantenne italiano, è arrivato la notte precedente in Pronto soccorso privo di conoscenza. Il personale ospedaliero, nel controllare gli effetti personali, ha notato un involucro sospetto. Dentro era contenuta una boccetta di Ghb, un pesante stupefacente che ha effetti simili all'alcool e che molto probabilmente l'uomo aveva utilizzato per la serata.

La chiamata ai carabinieri

Dal nosocomio è dunque partita la chiamata ai carabinieri di Segrate, intervenuti per un controllo. Il cinquantenne è ancora sotto osservazione ma non sarebbe in pericolo di vita.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter