Cronaca

Omicidio Ornago slitta l’autopsia sulle vittime

Intanto ieri in serata si sono conclusi gli accertamenti dei Ris di Parma nell'appartamento di via Santuario.

Omicidio Ornago slitta l’autopsia sulle vittime
Cronaca 16 Febbraio 2018 ore 10:16

Come riportano i colleghi del giornaledimonza.it è slittata l’autopsia sui corpi di Amalia Villa, 85 anni e di Marinella Ronchi, 52, trovate cadavere sabato pomeriggio, nel loro appartamento di Ornago e del cui duplice delitto è sospettato Paolo Villa, 75 anni, fratello e zio delle vittime.

Omicidio Ornago slittata l’autopsia sulle vittime

I periti incaricati dell’esame collegiale, a quanto si apprende, ieri si sarebbero concentrati in un esame esterno dei corpi, sui quali sarebbe difficile trovare tracce delle cause della morte, a causa dell’avanzato stato di decomposizione in cui sono stati rinvenuti. La morte delle due vittime, lo ricordiamo, risalirebbe infatti a diversi giorni prima rispetto al ritrovamento.

Ris nell’appartamento

Intanto ieri in serata si sono conclusi gli accertamenti dei Ris di Parma nell’appartamento di via Santuario dove le donne vivevano con il 75 enne. Le stanze della casa sono state setacciate alla ricerca di elementi utili per stabilire la dinamica del presunto duplice delitto. All’esame degli specialisti dell’Arma alcuni coltelli da cucina rinvenuti in casa, sui quali verranno cercate eventuali tracce ematiche.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter