Menu
Cerca

Omicidio della cava condannato a vent'anni

Il pm aveva chiesto l'ergastolo. Tre anni al complice.

Omicidio della cava condannato a vent'anni
Cronaca 13 Novembre 2017 ore 16:27

Vent'anni di carcere per Mario Marcone, accusato dell'omicidio di Gabriella Fabbiano.

Omicidio della cava condannato a vent'anni

Il gup di Milano Manuela Scudieri ha condannato a vent'anni di carcere col rito abbreviato Mario Marcone, il 52enne arrestato a dicembre (LEGGI QUI) con l'accusa di avere ucciso la compagna Gabriella Fabbiano, ritrovata morta in una cava piena d'acqua a Cernusco sul Naviglio (LEGGI LA NOTIZIA).

Pena inferiore rispetto alle richieste del pm

Il pubblico ministero Francesco Cajani aveva chiesto la condanna all'ergastolo (LEGGI QUI). Il giudice , però, non ha   riconosciuto l'aggravante della premeditazione contestata invece dall'accusa.

Il complice

 Fabrizio Antonazzo, accusato di avere aiutato Marcone a gettare il corpo della vittima nel laghetto artificiale, è stato invece condannato a tre anni di reclusione. Anche per lui il pm aveva chiesto una pena più severa, sei anni.