Oltre 10mila di corsa per la 42esima StraBergamo FOTO

Spazio anche alla solidarietà grazie all'impegno della Guardia di Finanza.

Oltre 10mila di corsa per la 42esima StraBergamo FOTO
25 Settembre 2018 ore 08:11

Oltre 10mila di corsa per la 42esima StraBergamo.

L’esercito dei 10mila

Un grande fiume di magliette verdi ha animato il Sentierone domenica mattina. L’entusiasmo e la carica delle circa 10.100 persone che hanno partecipato alla 42esima edizione della StraBergamo, la marcia non competitiva tra le vie più belle della città alta e bassa, si sono propagati per tutta la città.

Runner e famiglie

Complice la bella giornata di sole, alla partenza si sono presentati in tantissimi: runner professionisti, famiglie con bambini anche molto piccoli, gruppi di amici giovani e meno giovani, cani piccoli e grandi (per loro, lungo il percorso, punti ristoro con acqua fresca e golosi spuntini a cura dello sponsor Aldog).

La Finanza parte per prima

I primi a partire, alle 8.30, sono stati i cadetti della Guardia di Finanza e i partecipanti a “Bergamo conCORRE per la legalità”, il trofeo organizzato dall’Accademia della Guardia di Finanza per raccogliere fondi da destinare all’associazione Special Olympics, che si occupa di favorire l’inclusione nel mondo dello sport di ragazzi con disabilità fisica e psichica.

Il gruppo della Special Olympics, con tanto di striscione, maglietta e palloncini rossi, ha dato il via alla manifestazione ufficiale aprendo il percorso tra gli applausi del pubblico.

Il taglio del nastro

Al taglio del nastro il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, Alberto Gamba patron di Sportpiù, Paolo Franco, consigliere regionale di Forza Italia e presidente di UniAcque, Massimiliano Pezzoni dell’Azzurro Events, che ha organizzato la manifestazione e Stefano Maroni, presidente della Confartigianato.

La 42esima StraBergamo

Il serpentone della StraBergamo, una volta passato sotto l’arco della partenza, si è diviso per affrontare i quattro percorsi proposti: il più corto, quello di 7 chilometri, è stato il prediletto dalle famiglie con bambini e da chi era accompagnato da un amico a quattro zampe, soprattutto di piccola taglia. Quello da 12 chilometri è stato affrontato da coloro che avevano voglia di farsi una passeggiata un po’ più lunga del solito, mentre quelli da 15 e da 19 chilometri dagli sportivi e dagli appassionati di running. Chi ha optato per questi ultimi due tragitti, ha potuto visitare l’Accademia della Guardia di Finanza, che per l’occasione ha aperto le porte al pubblico con manifestazioni dedicate, mostre e l’accompagnamento del Corpo Musicale delle Fiamme Gialle.

All’arrivo i partecipanti hanno ritirato il pacco gara con generi alimentari offerti dagli sponsor e dai sostenitori della manifestazione e, chi ne sentiva la necessità, ha potuto usufruire di massaggi defaticanti gratuiti offerto da Synapsy.

Bergamo da scoprire

Tutti hanno avuto parole di affetto per la StraBergamo, che da 42 anni offre l’opportunità di trascorrere una mattinata di festa all’insegna del movimento, della salute, della condivisione, del divertimento e della bellezza. Perché Bergamo è una città meravigliosa e la marcia non competitiva consente di scoprirla e riscoprirla, addentrandosi anche in zone solitamente poco frequentate ma di grande fascino.

“Bergamo è una città da vivere e questo mese di settembre è stato ricco di manifestazione che l’hanno valorizzata in tutta la sua bellezza – ha detto Gori – Iniziative che dimostrano tutta la vitalità e il potenziale dei bergamaschi”.

La cerimonia di chiusura

Partita venerdì pomeriggio con l’inaugurazione del Villaggio StraBergamo, l’edizione numero 42 della manifestazione si è conclusa con l’alzabandiera in piazza Vittorio Veneto: davanti al palco con tutte le autorità civili e militari, i cadetti dell’Accademia della Guardia di Finanza hanno sfilato con un plotone di allievi del secondo anno, che si è posizionato di fronte alle aste dove sono state issate le bandiere d’Italia e dell’Unione Europea. Durante la cerimonia solenne, il corpo musicale delle Fiamme Gialle ha suonato l’inno nazionale, cantato dai cadetti e da tutto il pubblico presente.

I gruppi premiati

Ecco la classifica dei gruppi premiati: Centri SportPiù (il più numeroso presente), Confartigianato, Le Due Torri, Pentole Agnelli, Via della Felicità, Banco BPM, Podisti Recoaresi, Runners Evoca, Famiglia Mangili, Valmadrera, Provincia di Bergamo, Agenzia L’Azzurro.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia