Cronaca
Incredibile

Non rispettava le direttive anti-contagio, negozio chiuso... dopo sei mesi

Succede a Cassina de' Pecchi: il negozio aveva ricevuto la visita dei Carabinieri a maggio ed erano emerse alcune irregolarità, sanate subito dopo. Ora il provvedimento della Procura.

Non rispettava le direttive anti-contagio, negozio chiuso... dopo sei mesi
Cronaca Martesana, 07 Dicembre 2020 ore 18:21

Sanzione e chiusura dell'esercizio per mancato rispetto delle disposizioni anti-contagio. Così è arrivato dalla Procura il provvedimento di abbassamento della serranda per il fruttivendolo di via Roma angolo via Venezia a Cassina de' Pecchi. Ma la violazione, in realtà, risale alla scorsa primavera.

Chiusura per cinque giorni

L'esercizio dovrà sospendere l'attività fino a mercoledì 9 dicembre 2020 A maggio infatti, i Carabinieri della vicina stazione avevano eseguito un controllo per assicurarsi che le norme sanitarie fossero rispettate. Ma avevano trovato una serie di irregolarità. Così avevano elevato una sanzione e notificato, come da prassi, il verbale alla Procura della Repubblica. L'esercente però, si era dato da fare e si era immediatamente dopo conformato alle disposizioni in materia, evitando così la chiusura immediata. Fatto che però non ha fermato l'iter della pratica che, piano piano, è proseguito. Il caso è stato valutato nei giorni scorsi e alla fine è stata deciso il provvedimento accessorio della chiusura per cinque giorni.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.