Incredibile

Non rispettava le direttive anti-contagio, negozio chiuso… dopo sei mesi

Succede a Cassina de' Pecchi: il negozio aveva ricevuto la visita dei Carabinieri a maggio ed erano emerse alcune irregolarità, sanate subito dopo. Ora il provvedimento della Procura.

Non rispettava le direttive anti-contagio, negozio chiuso… dopo sei mesi
Cronaca Martesana, 07 Dicembre 2020 ore 18:21

Sanzione e chiusura dell’esercizio per mancato rispetto delle disposizioni anti-contagio. Così è arrivato dalla Procura il provvedimento di abbassamento della serranda per il fruttivendolo di via Roma angolo via Venezia a Cassina de’ Pecchi. Ma la violazione, in realtà, risale alla scorsa primavera.

Chiusura per cinque giorni

L’esercizio dovrà sospendere l’attività fino a mercoledì 9 dicembre 2020 A maggio infatti, i Carabinieri della vicina stazione avevano eseguito un controllo per assicurarsi che le norme sanitarie fossero rispettate. Ma avevano trovato una serie di irregolarità. Così avevano elevato una sanzione e notificato, come da prassi, il verbale alla Procura della Repubblica. L’esercente però, si era dato da fare e si era immediatamente dopo conformato alle disposizioni in materia, evitando così la chiusura immediata. Fatto che però non ha fermato l’iter della pratica che, piano piano, è proseguito. Il caso è stato valutato nei giorni scorsi e alla fine è stata deciso il provvedimento accessorio della chiusura per cinque giorni.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità