Niente soldi e i dipendenti comunali incrociano le braccia

protesta dei lavoratori davanti al Municipio di Bussero per il mancato riconoscimento delle Progressioni economiche orizzontali

Niente soldi e i dipendenti comunali incrociano le braccia
Martesana, 23 Novembre 2017 ore 12:24

Niente soldi e i dipendenti comunali incrociano le braccia. Succede a Bussero dove per tutta la giornata di giovedì 23 novembre le organizzazioni sindacali hanno proclamato uno sciopero.

Niente soldi per i dipendenti comunali

Una protesta clamorosa. Giovedì mattina un presidio di lavoratori ha manifestato davanti al Municipio in piazza Diritti dei bambini. Sulle porte del Municipio alcuni cartelli avvisavano i cittadini dei possibili disagi.

Una questione di 3.500 euro

I dipendenti pubblici protestano per il mancato riconoscimento da parte dell'Amministrazione delle Progressioni economiche orizzontali (Peo). Una vertenza dal valore complessivo di 3.500 euro.

Adesione all'81 per cento

Secondo i sindacati (Cgil, Cisl e Csa) all'astensione dal lavoro hanno aderito 30 lavoratori su 37, dimostrando così una compattezza notevole da parte dei dipendenti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter