Cronaca

Niente fuochi d'artificio a Capodanno

Niente fuochi d'artificio a Capodanno
Cronaca Martesana, 22 Dicembre 2016 ore 14:59

Il Capodanno si avvicina e in tanti festeggeranno l’arrivo del 2017 con botti e fuochi d’artificio. La Lega nazionale per la difesa del cane continua la sua campagna di sensibilizzazione per far capire alle persone quanto questa usanza possa rivelarsi pericolosa per gli animali, domestici e selvatici, e lancia un appello anche alle istituzioni affinché si facciano promotrici di una cultura del rispetto che comprenda anche gli amici a 4 zampe.

«Sollecitiamo i Comuni a vietare l’utilizzo dei botti, esortiamo l’Anci affinché inviti i primi cittadini a emanare ordinanze che proibiscano su tutto il territorio comunale questa usanza deleteria, prendendo esempio da numerosi sindaci virtuosi che hanno impedito i fuochi d’artificio sostituendoli con spettacoli pirotecnici figurativi e con altre iniziative amiche dell’ambiente e degli animali», si legge nel comunicato stampa per la campagna 2016 #buttaibotti.
Il problema è sempre lo stesso: il rumore provocato dall’esplosione dei petardi genera negli animali uno stato di panico che può rivelarsi fatali.

Per le creature selvatiche, per esempio, non sono rari i casi di uccelli che perdono il senso dell’orientamento andando a schiantarsi contro palazzi, ponti, e pali, o di piccole creature che, spaventate, scappano disperatamente in cerca di riparo e finiscono investiti. Simile discorso vale anche per i pets che, per il panico, rischiano di scappare dal controllo dei proprietari andando a riempire i canili il giorno dopo, nel caso migliore, o finendo sotto le ruote delle macchine. Siccome proibire l’utilizzo dei fuochi d’artificio è una campagna che si scontra con una tradizione difficile da modificare, gli esperti hanno comunque dato qualche consiglio per la gestione del proprio animale.

Cosa fare a Capodanno.

Se il cane sta all’aperto: non tenerlo legato alla catena, ma sistemarlo in un locale chiuso lasciandogli punti di riferimento come giocattoli, ciotole e qualcosa da rosicchiare. Evitare di lasciare l’animale in balcone perché, per il panico, potrebbe tentare di lanciarsi nel vuoto.

Se resta in casa da solo: lasciare le luci accese, così come la televisione o la radio per attutire il rumore dei botti. Chiudere quei nascondigli angusti che potrebbero rivelarsi pericolosi per il vostro cucciolo.

Se avete ospiti: è importante avvisare tutti del rischio che, sollecitato dai botti, l’animale abbia un atteggiamento diverso dal solito. Evitate di stimolarlo eccessivamente e tenete a distanza persone che non conosce e che, in un momento di paura, potrebbero generare nell’animale una reazione inconsulta.

In generale una delle indicazioni è quello di evitare di coccolarlo e di tenerlo protetto in maniera eccessiva, l’ideale è distoglierlo dai botti attraverso il gioco e mantenendo un comportamento il più normale possibile per non fargli notare la straordinarietà della situazione.


Seguici sui nostri canali