Cronaca

Netturbino fa nascere un bimbo in strada a Masate

Netturbino fa nascere un bimbo in strada a Masate
Cronaca Trezzese, 25 Agosto 2017 ore 17:47

Sola, impaurita, in lacrime e con dei dolori fortissimi si è trovata a partorire in strada, ma in suo soccorso è arrivato un angelo.

Abdelmounene Hassan, 56enne residente a Bussero, dipendente della cooperativa sociale onlus Ecosviluppo, mercoledì intorno alle 9.30 stava infatti passando a svuotare i cestini lungo la ciclabile di via Risorgimento a Masate, come fa abitualmente, quando ha trovato una donna (una quarantenne ucraina) in fase di travaglio avanzato.

"Stavo facendo il solito giro e l’ho vista seduta sull’erba mentre, piangendo, parlava con i soccorritori al telefono - ha raccontato - In giro non c’era nessuno e lei era spaventata, così mi sono subito avvicinato per tranquillizzarla. Mi ha passato il cellulare e dal centralino del 112 mi hanno detto di farla sdraiare perché sarebbe stata meglio. Nel frattempo ho continuato a parlarle per cercare di distrarla e non farla concentrare troppo sul dolore, ma anche per aiutarla a restare lucida".

Il parto è stato a dir poco fulmineo. "Il bimbo (mi hanno detto che è nato un maschietto) è scivolato fuori in un attimo piangendo, che è un buon segno - ha proseguito l’uomo - Era un po’ sporco, ma bellissimo. Dio è grande. E’ stato incredibile assistere a un parto, è stata un’esperienza che non dimenticherò mai. E pensare che io non ho neppure visto nascere mio figlio perché ho preferito non entrare nella sala". 

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 26 agosto.


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter