In ritardo

Nelle scuole arrivano i banchi con le rotelle, ma ora non servono più

Consegnati a Cologno Monzese a pochi giorni dal Dpcm e dall'ordinanza del ministro Speranza che hanno fatto tornare a casa gli studenti

Nelle scuole arrivano i banchi con le rotelle, ma ora non servono più
Martesana, 06 Novembre 2020 ore 13:38

Nelle scuole arrivano i banchi con le rotelle, ma ora non servono più. Consegnati a Cologno Monzese pochi giorni prima del Dpcm e dell’ordinanza del ministro Roberto Speranza che hanno fatto tornare a casa gli studenti.

Arrivano i banchi con le rotelle, ma restano vuoti…

Gli ormai famigerati banchi con le rotelle sono arrivati. E ora, con la Regione Lombardia diventata zona rossa e il lockdown diversificato, sono di fatto inutilizzati. Rimangono tristemente vuoti nelle scuole che ne hanno fatto richiesta e che avevano già provveduto a sistemarli nella classi, prima che arrivasse lo stop alla didattica in presenza per le seconde e le terze medie (oltre che per le superiori) tramite l’ordinanza firmata mercoledì sera dal ministro della Salute Roberto Speranza, entrata in vigore ieri, venerdì 6 novembre 2020. “È l’ennesima riprova di come tutta la ripartenza della didattica a settembre sia stata gestita male a livello governativo – ha commentato l’assessore all’Istruzione Dania Perego – I fondi per l’acquisto di questi banchi arrivati a fine ottobre dovevano essere investiti subito, a partire da maggio, nel potenziamento della connessione delle scuole, nell’acquisto dei tablet per la Dad e nelle assunzioni immediate di tutti i precari. Questi provvedimenti avrebbero lasciato qualcosa in futuro, mentre i banchi con le rotelle, una volta tornata la normalità sul fronte Covid, non serviranno più a niente. Sono piccoli, un libro e un astuccio assieme non ci stanno, scomodi e fatti con materiale che a prima vista non sembra nemmeno così resistente”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

 

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia