incredibile

Negozio chiuso per assembramento. Ma la colpa è di un cartello con un refuso

Succede a Brugherio. La capienza massima reale di clienti è 24, ma sul cartello in vetrina per un errore è stato scritto 4

Negozio chiuso per assembramento. Ma la colpa è di un cartello con un refuso
Cronaca Brugherio, 06 Dicembre 2020 ore 12:17

“Ci hanno chiuso il negozio per colpa di un numero mancante”. Da non credere: la capienza massima reale di clienti è 24, ma sul cartello in vetrina per un errore è stato scritto 4.

Il controllo anti-Covid e quel numero mancante…

Gli agenti della Polizia Locale di Brugherio impegnati nei giorni scorsi in un controllo per il rispetto della normativa anti-Covid all’interno del centro commerciale Bennet sono transitati davanti alla vetrina del negozio d’abbigliamento Gate 21. Sul cartello che segnalava la capienza massima consentita di clienti c’era scritto 4, ma dentro l’esercizio c’erano 12 persone. Da qui il provvedimento di sospensione dell’attività per cinque giorni e la multa da 400 euro. Peccato che il tutto sia stato figlio di un errore. Sul cartello mancava un 2 davanti al 4. Da qui il qui pro quo. E il giorno dopo, a seguito della contestazione tramite avvocato della multa e dell’irregolarità sanitaria (“che non c’è stata”, hanno sottolineato dal negozio) la saracinesca è stata rialzata.

Nella Gazzetta della Martesana

L’articolo completo nell’edizione della Gazzetta della Martesana in edicola da sabato 5 dicembre 2020 e nella versione online per Pc, smartphone e tablet.

TORNA ALLA HOME. 

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità