Covid-19

Nave da crociera bloccata per Coronavirus, colognese torna a casa FOTO

L'imbarcazione era stata ferma a Marsiglia per quarantena. Le operazioni di trasporto eseguite dalla Croce Rossa

Nave da crociera bloccata per Coronavirus, colognese torna a casa FOTO
Martesana, 23 Marzo 2020 ore 09:49

Nave da crociera bloccata per Coronavirus, colognese torna a casa. L’imbarcazione era stata ferma a Marsiglia per quarantena. Le operazioni di trasporto eseguite dalla Croce Rossa.

Nave da crociera bloccata per Coronavirus

C’era anche una persona residente a Cologno Monzese tra i passeggeri reduci dell’odissea della nave da crociera Costa Luminosa, rimasta ancorata per giorni al porto di Marsiglia per quarantena e che sabato mattina, 21 marzo 2020, è arrivata a Savona. A bordo una colognese, che sabato sera (grazie alla Croce Rossa Italiana di Sesto San Giovanni, che ha eseguito il servizio di trasporto) è potuta ritornare nella sua abitazione. I primi a sbarcare, così come deciso dalla Prefettura del Comune ligure, sono stati infatti i passeggeri del Nord e Centro Italia. In tutto a bordo c’erano 1.400 persone di diverse nazionalità. Di queste, circa 80 presentavano sintomi da Coronavirus: sono rimaste in isolamento nelle proprie cabine. Tutti i 40 passeggeri del Nord Italia che non avevano problemi di salute hanno potuto fare ritorno nelle province di Milano, Pavia, Como, Bergamo, Brescia, Varese e Monza e Brianza.

Il trasporto protetto eseguito dalla Croce Rossa di Sesto

Le operazioni di sbarco dalla Costa Luminosa

“Alle 19 (di sabato, ndr) la sala operativa regionale ci ha allertato per un probabile trasferimento di circa 40 passeggeri della Costa Luminosa verso le proprie abitazioni, di cui una residente a Cologno Monzese – hanno spiegato dalla Cri di Sesto San Giovanni – Alle 20.29 il delegato attività sanitarie ha richiesto la disponibilità di volontari per il trasporto. Dopo 59 secondi si è formato l’equipaggio che alle 21.15 era in sede per i preparativi e i dettagli del trasporto. Alle 22.30 eravamo sul posto, alle 22.50 si è svolta l’operazione di rientro. Alle 23.30 i pazienti sono stati portati al loro domicilio. Alle 00.15, infine, eravamo di nuovo in sede con il mezzo sanificato. Soprattutto in questo momento siamo un’Italia che aiuta”.

“Una operazione gestita dalla task force nazionale sanitaria e di Protezione civile, senza gravare in alcun modo sul sistema sanitario ligure, già fortemente sotto pressione – ha spiegato l’assessore regionale ligure alla Protezione civile Giacomo Giampedrone – In meno di 24 ore dall’avvio delle operazioni di sbarco, abbiamo completato l’accompagnamento protetto con mezzi di Protezione Civile e Croce Rossa di tutti gli italiani. A partire dalla mattinata sono iniziati a sbarcare i passeggeri europei e i 61 membri dell’equipaggio di nazionalità italiana”.

Rimarranno a bordo, oltre ai 1.000 passeggeri in quarantena, i membri dell’equipaggio e 188 passeggeri residenti in Paesi esteri non raggiungibili per il blocco dei voli.

4 foto Sfoglia la gallery

 

 

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: