Menu
Cerca

Morti sul lavoro: dopo Milano, Brescia e domani si sciopera in tutta la Lombardia

Domani, venerdì, sciopero dei metalmeccanici dopo le ultime morti bianche.

Morti sul lavoro: dopo Milano, Brescia e domani si sciopera in tutta la Lombardia
Cronaca 18 Gennaio 2018 ore 11:24

E’ morto il 19enne coinvolto ieri, mercoledì, in infortunio sul lavoro a Rovato in via Stelvio. Stava lavorando con un tornio.

E’ morto Luca

Luca Lecci non ce l’ha fatta.  E’ spirato a mezzanotte al Civile di Brescia, dove era arrivato in elisoccorso.  Luca Lecci  era originario di Vila Carcina. Era giovanissimo, solo 19 anni. Stava lavorando nell’azienda del padre.

Infortunio sul lavoro. La cronaca di mercoledì

Un giovane ha subito un infortunio mentre lavorava nell’azienda di famiglia in via Stelvio a Rovato. L’allarme è scattato alle 14.27 all’Elettrotecnica Lg. Il 19enne era in condizioni gravissime. Si tratta di un ragazzo di soli 19 anni, di Villa Carcina.

Soccorritori

Sul posto l’elisoccorso di Brescia, i carabinieri di Rovato, i Vigili del fuoco di Chiari e di Brescia, auto medica e l’ambulanza della Rovato soccorso. Presenti anche i tecnici dell’Ats.

La dinamica

Il giovane stava lavorando a una macchina utensile. Sarebbe quindi rimasto incastrato nel tornio. Il ragazzo, in codice rosso, è stato trasportato d’urgenza al Civile di Brescia. Il macchinario è stato posto sotto sequestro.

Domani si sciopera

E' il secondo drammatico episodio della settimana, dopo quello di Milano in cui hanno perso la vita tre persone. E domani, venerdì, sciopero generale dei metalmeccanici per chiedere più sicurezza.