Ministero della Salute richiama funghi secchi venduti da Lidl

Funghi di origine sconosciuta non dichiarati in etichetta.

Ministero della Salute richiama funghi secchi venduti da Lidl
10 Settembre 2018 ore 16:01

Il Ministero della Salute richiama funghi secchi prodotti nel Meratese e venduti da Lidl Italia Srl.

Allarme per i funghi secchi dell’azienda di Verderio

Il Ministero della salute, oggi ha pubblicato sul sito nella pagina dedicata alle allerte alimentari nella sezione “Avvisi di sicurezza”, il richiamo dei funghi porcini secchi speciali “Baresa” per la presenza di funghi di origine sconosciuta non dichiarati in etichetta, venduti dai supermercati. Il provvedimento è stato disposto dall’azienda produttrice, Linea Azzurra s.r.l. con sede dello stabilimento a Verderio in  via Piave n° 85.

Restituire subito le confezioni

Nello specifico si tratta dei funghi venduti nelle confezioni da 30 g e fanno parte del lotto avente scadenza minima 30/03/2019.  Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda di non consumare il prodotto e di restituirlo al punto vendita dove è stato acquistato, che provvederà al rimborso.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI