Cronaca
Intimidazioni

Minacce al consultorio cattolico di Peschiera

Si è parlato di molotov contro la sede e spedizioni punitive con spranghe. E' stata presentata una denuncia ai Carabinieri.

Minacce al consultorio cattolico di Peschiera
Cronaca Martesana, 12 Luglio 2020 ore 14:36

Minacce al consultorio a causa dell'orientamento religioso della Fondazione Centro per la famiglia Cardinal Carlo Maria Martini.

Pesanti minacce contro il consultorio

Pesanti minacce contro il consultorio di Peschiera Borromeo a causa dell'orientamento religioso della Fondazione Centro per la famiglia Cardinal Carlo Maria Martini che lo gestisce. Molotov da lanciare contro la sede, spedizioni punitive con spranghe e bastoni. Questo il tenore dei commenti sui social. Da settimane la polemica tiene banco puntando soprattutto alla natura confessionale dell’ente di chiara ispirazione cattolica. Il presidente don Carlo Mantegazza ha sporto denuncia contro ignoti presso i Carabinieri. Anche operatori e utenti hanno patito l’odio nato in rete. "Una mattina alcune donne in gravidanza stavano attendendo il loro turno per entrare quando abbiamo sentito come degli scoppiettii - ha spiegato la coordinatrice - Erano dovuti a un addetto che stava tagliando l’erba, ma ci siamo tutte spaventate".
I particolari sono stati rivelati durante la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta martedì 7 luglio 2020. Sotto accusa da parte dei contestatori, in particolare, la mancata erogazione del certificato per l’interruzione di gravidanza.

Tutti i dettagli e le dichiarazioni sul numero della Gazzetta della Martesana in edicola e nello sfogliabile online da sabato 11 luglio 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter