Partenze e arrivi

Messa di accoglienza di padre Giuseppe a Segrate FOTO

Don Massimo Proscia lascia la chiesa del Villaggio Ambrosiano dopo sette anni.

Messa di accoglienza di padre Giuseppe a Segrate FOTO
Martesana, 27 Settembre 2020 ore 16:26

Messa di accoglienza per padre Giuseppe Hernandez, che prende il posto di padre Massimo Proscia che domani, lunedì 28 settembre 2020, partirà per Roma.

Messa di accoglienza

Messa di accoglienza per padre Giuseppe Hernandez, che prende il posto di padre Massimo Proscia che domani, lunedì 28 settembre 2020, partirà per Roma. Oggi, domenica, la chiesa Sant’Ambrogio ad Fontes – Missionari clarettiani al Villaggio Ambrosiano di Segrate era gremita sia all’interno sia all’esterno per salutare il sacerdote che se ne va dopo sette anni e dare il benvenuto al nuovo. Rispettando tutte le norme in materia sanitaria, in centinaia hanno voluto essere presenti. Un esercito di volontari si è occupato che tutto filasse liscio e in cortile è stato allestito un maxi schermo per far seguire la funzione anche a chi non è potuto entrare. E’ stato un momento di festa per tutti, anche se un po’ malinconico soprattutto per chi lascia la comunità. A padre Massimo e a padre Sebastiano Franciulli (economo e viceparroco), che termina il suo servizio in Italia dopo tre anni e ritorna in Brasile, è stata donata l’immagine del Gesù con le braccia aperte che capeggia dietro l’altare. A breve arriverà anche padre Britto Maley, proveniente da Altamura, in qualità di vicario parrocchiale.
“Ho ripensato ai sette anni vissuti a Segrate – ha detto padre Massimo – Anni intensi, belli, ma nello stesso tempo complessi e faticosi soprattutto per le varie scelte fatte e intraprese. Anni in cui ho dovuto sistemare e mettere in sicurezza i vari spazi parrocchiali e aver dato linfa alla comunità partendo sempre dalla Parola, luce e lampada sul nostro cammino. Penso di essere stato il parroco di tutti. Ringrazio le famiglie, i ragazzi, i vari Consigli, i gruppi, gli operatori pastorali, i movimenti, le associazioni e i volontari (non faccio nomi per non dimenticare nessuno). Mentre vi ringrazio, chiedo perdono e scusa se non sono stato all’altezza. Chiedo una preghiera per questi cambiamenti e per la nuova missione che mi viene affidata. Buon anno pastorale”.

21 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia