Sicurezza

Mendicante aggredisce una agente a pugni e morsi e finisce in galera

Nei guai il trentaduenne di origini africane che sabato 28 agosto si è reso colpevole del gesto violento a Cassano d'Adda a seguito del processo per direttissima.

Mendicante aggredisce una agente a pugni e morsi e finisce in galera
Cronaca Cassanese, 01 Settembre 2021 ore 18:03

Arresto convalidato per il violento mendicante che nel pomeriggio di sabato 28 agosto 2021 ha aggredito un'agente a pugni e morsi nel parcheggio del supermercato di Cassano d'Adda.

Mendicante aggredisce un'agente a pugni e morsi a Cassano d'Adda e finisce in galera

Convalidato l'arresto per il trentaduenne questuante di origini nigeriane che nel pomeriggio di sabato 28 agosto 2021 aveva aggredito una vigilessa a pugni e morsi nel parcheggio della Coop di piazzale Gobetti. Lo ha deciso il giudice dopo che l'uomo era stato portato dagli agenti presso la Questura di Milano, in attesa del processo per direttissima che si è tenuto nei giorni scorsi.

Il fatto

L'episodio risale al pomeriggio di sabato 28 agosto, quando una pattuglia di agenti della Polizia Locale ha fermato il medicante, già noto alle Forze dell'ordine. I due funzionari pubblici gli avevano chiesto i documenti e in tutta risposta il trentaduenne ha reagito sferrando un pugno in un occhio a una vigilessa. Il collega ha cercato di fermare l'aggressore, ma questi è riuscito comunque a liberarsi e ad accanirsi sulla vittima sferrandole un morso sul naso. Alla fine la vigilessa è stata portata in ospedale dove le hanno riscontrato una prognosi di dieci giorni.

L'arresto

Alla fine l'aggressore è stato bloccato e arrestato, mentre sul posto, a dar manforte ai vigili sono arrivati anche i militari della vicina caserma. Dopodiché, non avendo in Comando e nemmeno in caserma un posto idoneo nel quale trattenere l'arrestato, l'aggressore è finito in Questura a Milano, ma gli stessi agenti hanno dovuto garantire la sorveglianza.