Menu
Cerca
Lutto

Melzo piange Massimo della Gelateria Jolly. Un vulcano di energia e di generosità per chi aveva bisogno

Gaimarri aveva 54 anni. Domani, venerdì, presso la chiesa di Sant'Alessandro sarà officiato il suo funerale.

Melzo piange Massimo della Gelateria Jolly. Un vulcano di energia e di generosità per chi aveva bisogno
Cronaca Melzese, 25 Marzo 2021 ore 12:43

Era il 1992 quando insieme alla sorella Mary aprì la Gelateria Jolly in via Sant'Alessandro a Melzo. Da allora era diventato un punto di riferimento per tantissime persone. Si è spento martedì sera Massimo Gaimarri lasciando sconcerto e dolore nella "sua" città.

Melzo piange Massimo Gaimarri

Nonostante fossero già tre anni che Gaimarri non poteva più stare dietro al bancone del suo locale, dopo che era stato colpito da un brutto malore, i suoi clienti e amici lo ricordavano ancora con grande affetto. Perché Massimo era un vulcano di idee e di energie, una persona vitale in grado di contagiare con il suo entusiasmo e la sua allegria chi gli stava intorno.

Quando la notizia della sua scomparsa ha iniziato a circolare per Melzo, tantissime persone hanno espresso vicinanza alla sua famiglia, alla moglie Monica, ai figli Gianni, Giulia ed Elisa e alla sorella Mary con cui aveva condiviso l'avventura del bar.

Sempre attivo per la sua città

Prima della malattia Massimo era un punto di riferimento per tantissime persone. In primis per il grande altruismo che lo portava a spendersi per chi aveva più bisogno in ogni modo, preferendo rimanere sempre dietro alle quinte e senza bisogno di apparire. Faceva del bene solo per il piacere di farlo, senza torna conti personali.

Se gli dicevi grazie per un favore che ti aveva fatto, lui quasi si arrabbiava perché non voleva in alcun modo far pesare alle persone la sua generosità. Era fatto così, si spendeva per gli altri e per la sua città.

hanno raccontato gli amici. Come commercianti si era speso in prima persona nella nascita del Distretto attività melzesi, il Dam, facendosi promotore di iniziative ed eventi che vedevano coinvolti i diversi negozianti di Melzo. Amava la sua città e ci teneva a renderla attrattiva e viva.

Domani il funerale

Domani, venerdì 26 marzo 2021, si terrà il funerale alle 14 presso la chiesa di Sant'Alessandro. I familiari hanno voluto ringraziare le persone per il grande affetto dimostrato e per la vicinanza in questo momento di dolore.