emergenza

McDonald’s Italia: 1600 pasti donati ai centri di accoglienza milanesi

L’accordo rientra nel più ampio spettro di iniziative sviluppate a livello nazionale e locale per sostenere il Paese nella situazione di emergenza in cui si trova.

McDonald’s Italia: 1600 pasti donati ai centri di accoglienza milanesi
08 Aprile 2020 ore 10:32

In un difficile momento come l’emergenza Coronavirus, McDonald’s Italia insieme ai suoi franchisee conferma il suo impegno al fianco di chi ogni giorno sul territorio lavora per garantire un aiuto concreto a chi ne ha più bisogno. Rientra in questo impegno anche la distribuzione di pasti caldi ai bisognosi presso la rete dei Centri di Accoglienza e dei servizi residenziali gestiti da Cooperativa Farsi Prossimo a Milano e provincia.

McDonald’s Italia: 1600 pasti donati ai centri di accoglienza milanesi

McDonald’s Italia distribuirà in due settimane 1.600 pasti presso le strutture della cooperativa sociale promossa nell’ambito delle attività della Caritas Ambrosiana, che è impegnata a sviluppare e gestire servizi socio- educativi nel territorio della diocesi di Milano.

Ma non solo…

L’accordo rientra nel più ampio spettro di iniziative sviluppate da McDonald’s Italia a livello nazionale e locale per sostenere il Paese nella situazione di emergenza in cui si trova. McDonald’s Italia e Fondazione per L’Infanzia Ronald McDonald hanno donato 1 milione di euro per contribuire alla realizzazione del nuovo ospedale dedicato alla cura dei malati di COVID-19 presso i padiglioni della Fiera di Milano, con l’acquisto di moduli di degenza, e per l’acquisto di un’unità completa di rianimazione per potenziare il reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale Buzzi di Milano. A questo si aggiunge sul territorio, grazie alla rete di franchisee, la donazione di oltre 100 tonnellate di prodotti alimentari freschi e pasti caldi ad associazioni ed enti attivi in diverse città della penisola.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia