Mattone su mattone per aiutare don Ramon

Capriate. La comunità non ha dimenticato il religioso che, a 9 anni dal sisma dell'Aquila esercita il suo ministero in una chiesa-tenda.

Mattone su mattone per aiutare don Ramon
Isola, 15 Marzo 2018 ore 19:35

Mattone su mattone per aiutare il sacerdote capriatese a ricostruire la sua chiesa distrutta dal sisma del 2009.

Mattone su mattone

"La prossima iniziativa sarà in occasione di Pasqua". I capriatesi non hanno dimenticato il loro sacerdote don Ramon Mangili , che esercita il suo ministero nella parrocchia di San Giovanni Battista di Pile a L’Aquila e, periodicamente, organizzano una raccolta fondi per aiutarlo a ricostruire la sua chiesa.
Nonostante siano passati nove anni dal terremoto che devastò l’Aquila, era il 9 aprile 2009, la chiesa di don Ramon si trova infatti ancora in una tenda.

Diverse iniziative

"Organizziamo diverse iniziative e realizziamo alcuni lavori così come ci occupiamo di vendere i “mattoni” (in realtà blocchetti con tagliandi del valore di 5 euro, ndr) dell’iniziativa «Mattone su mattone» per poi inviare a don Ramon il ricavato", ha spiegato Sara Albani una delle volontarie impegnate nell'iniziativa. Nonostante la situazione precaria il sacerdote capriatese è molto attivo negli aiuti verso i terremotati. In occasione del secondo sisma che ha devastato il Centro Italia, don Ramon aveva aperto le porte della sua tenda-chiesa per fornire un posto dove dormire e un pasto a chi aveva perso tutto.