Menu
Cerca

Mamma gatta e sei cuccioli salvati dall'assessore

La famigliola di felini viveva di stenti tra i rifiuti accatastati nella cantina di un palazzo comunale trasformata in una discarica

Mamma gatta e sei cuccioli salvati dall'assessore
Cronaca Sesto, 16 Gennaio 2018 ore 16:14

La gatta e i suoi sei cuccioli avevano trovato rifugio in una cantina trasformata in una vera discarica. E avrebbero rischiato di non sopravvivere se non fosse stato per l'intervento di un gruppo di animalisti e dell'assessore  Nicoletta Pini che li hanno messi al sicuro e trovato una famiglia adottiva.

La colonia felina aveva trovato rifugio in via Magenta

La famigliola di felini viveva all'interno di una cantina di una palazzina comunale in via Magenta a Sesto San Giovanni. Una cantina trasformata in discarica dove veniva accatastato di tutto: mobili vecchi, pezzi di arredamento e di vetro, scarti di vario genere.  Una vita non certo facile, in mezzo a rifiuti di ogni tipo, senza acqua o cibo, se non per quello che ogni tanto gli dava qualche condomino. Una situazione quindi al limite della sopravvivenza per i piccoli, venuta alla luce quando alcuni manutentori del Comune, saputo della presenza dei gatti, hanno segnalato la colonia felina, presa subito in carico da un gruppo di animaliste. La svolta però c'è stata quando la storia è giunta all'orecchio dell'assessore Pini, pochi giorni prima di Natale.

I gatti sono stati ospitati in casa dell'assessore Pini fino all'adozione

Sesto San Giovanni assessore Nicoletta Pini
L'assessore al Bilancio Nicoletta Pini

Insieme ad alcuni operatori comunali e con l'aiuto delle animaliste, in tre giorni si è riusciti a catturare i gatti e a sgombrare la cantina. “Inizialmente si pensava che fossero 4 o 5 i gatti, ma c'era così tanta roba ammassata che alla fine da sotto le suppellettili sono venuti fuori altri due gattini, che avrebbero sicuramente fatto una brutta fine”. Ha raccontato la Pini che ha subito deciso di prendere con sè la mamma e i sei cuccioli. Li ha portati dal veterinario per la visita e le vaccinazioni, e quindi li ha ospitati in casa sua per le feste. Dove sono rimasti fino alla scorsa settimana. “Alla fine abbiamo trovato una nuova famiglia adottiva sia per la mamma che per cinque gattini". Ha spiegato l'assessore. "Uno l'ho tenuto con me e l'ho chiamato Loki, anche perchè in casa ho già un pittbul di nome Thor. Ci tengo molto a ringraziare tutte quelle persone che hanno donato parte del loro tempo al prossimo, in questo caso agli animali. Ringrazio chi ha segnalato la cucciolata, chi ha contribuito a recuperare con pazienza i gatti e i due dipendenti comunali che hanno passato la domenica ad aiutare a liberare la cantina. E' qualcosa di straordinario incontrare sul nostro cammino persone così. A me dà la speranza che il mondo possa cambiare davvero”.