Ludopatia, "mio padre si giocava i soldi della casa" LA NOSTRA INCHIESTA

Il racconto in esclusiva della figlia di un pensionato di Segrate.

Ludopatia, "mio padre si giocava i soldi della casa" LA NOSTRA INCHIESTA
Martesana, 17 Novembre 2018 ore 10:00

Ludopatia, la nostra inchiesta sull'Adda Martesana. In un mese abbiamo giocato quasi 400 milioni di euro: c'è chi scommette nelle slot i soldi per pagare la casa.

La ludopatia può rovinare la vita

La dipendenza dal gioco d'azzardo è una patologia, un vizio che può rovinare anche un'intera famiglia. A raccontarci come si vive con chi è affetto da ludopatia è la figlia di un pensionato di Segrate che si è giocato pure i soldi dell'affitto. Furti, menzogne, ma anche tanta vergogna. E anche la richiesta di aiuto agli specialisti non ha sortito l'effetto desiderato: il rischio di ricascarci è sempre dietro l'angolo.

Milioni di euro bruciati in Martesana

Si tratta di una delle testimonianze raccontate nella nostra inchiesta sul gioco d'azzardo nell'Adda Martesana. I numeri sono davvero preoccupanti: in soli sei mesi sul nostro territorio sono stati spesi quasi quattrocento milioni di euro tra lotterie, slot e gratta e vinci. Si gioca di più a Bellinzago e Settala, con dati pro capite sopra i tremila euro. A Masate, invece, soltanto 19 euro a testa. Ma le perdite sono proporzionalmente uguali per tutti. Inoltre c'è una sala slot ogni mille abitanti. Abbiamo raccolto i dati Comune per Comune.

Il servizio di approfondimento con numeri, dati, interviste, testimonianze e fatti di cronaca sul numero del giornale disponibile in edicola e nella versione sfogliabile on line da sabato 17 novembre.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.