il caso

Litiga col vicino e lo sfregia in volto: rischia fino a 14 anni

E' accaduto a Gorgonzola. Chiesta l'applicazione del Codice Rosso: sarebbe il primo caso in cui non riguarda la violenza di genere.

Litiga col vicino e lo sfregia in volto: rischia fino a 14 anni
Cronaca Martesana, 01 Gennaio 2021 ore 13:28

Un banale litigio tra due condomini degenerato sino al ferimento di uno dei due contendenti. E l’altro ora rischia una pena severissima. E’ accaduto nei giorni scorsi a Gorgonzola.

Lite condominiale finisce con uno sfregio sulla faccia

I due protagonisti sono vicini di casa a Gorgonzola. La vittima ha 35 anni mentre il “rivale” 56. Secondo quanto è stato ricostruito i due avrebbero litigato per futili motivi. Sono volate parole grosse, sino a quando il 56enne ha impugnato un taglierino, ferendo l’altro a una guancia. Un brutto taglio, che ha comportato il trasferimento in Pronto soccorso e che rimarrà per sempre sulla faccia dell’uomo.

Codice Rosso

Mentre uno dei due è finito in ospedale, l’altro è stato arrestato dai Carabinieri. E ora rischia tantissimo. Perché a suo carico potrebbe essere contestato il  reato di  “deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso”, introdotto dalla nuova legge del Codice Rosso. Un reato diverso rispetto alle lesioni personali gravissime e per il quale le pene previste vanno dagli 8 ai 14 anni.  E sarebbe un caso storico, perché per la prima volta la norma sarebbe applicata a una faccenda che non riguarda la violenza di genere.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità