Inzago

Inzago, l’ex custode “Gegè” si è spento a 83 anni

Eugenio Simari, per tutti "Gegè", era l'amato addetto alla pulizia e alla custodia delle palestre comunali.

Inzago, l’ex custode “Gegè” si è spento a 83 anni
Cassanese, 16 Aprile 2020 ore 19:14

L’ex custode per quindici anni non si è occupato solo delle strutture comunali ma anche dei ragazzi che le frequentavano comportandosi da vero educatore.

Addio a “Gegè”, per 15 anni a “guardia” delle palestre

Eugenio Simari, per tutti “Gegè”, era l’amato addetto alla pulizia e alla custodia delle palestre comunali. Per quindici anni non si è occupato solo delle strutture comunali ma anche dei ragazzi che le frequentavano comportandosi da vero educatore. Aveva 83 anni, il paese è in lutto per la sua perdita.

Badava ai giovani

Simari fu tra i primi ad emigrare a Inzago dalle terre calabresi di Gioiosa Jonica nei primi anni Sessanta. Il suo ricordo nei gruppi sportivi è ancora molto vivo. Era una persona che godeva della massima fiducia e ha accompagnato la crescita di generazioni di ragazzi nel loro cammino sportivo e di vita. “Più volte dopo la chiusura delle palestre e il termine degli allenamenti serali  aspettava sulla porta il nostro arrivo pur di non lasciare i ragazzi da soli”, hanno detto alcuni genitori.

Faceva parte dell’Acli

“Eri piccolo di statura, ma sei stato grande nel cuore – ha ricordato Elisa Brusamolino, presidente dell’Acli di Inzago – Siamo orgogliosi di averti avuto nel nostro circolo e di averti fatto sentire accettato come un inzaghese”. Anche il primo cittadino Andrea Fumagalli gli ha reso omaggio: “A nome dei sindaci e delle Amministrazioni che mi hanno preceduto, e di tutti i gruppi sportivi, siamo in dovere di ringraziare Gegè per la preziosa collaborazione prestata alla nostra comunità e alle famiglie come dipendente comunale puntuale preciso nel suo lavoro e come silenzioso educatore di molte generazioni”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia