Intervento

Le piste ciclabili saranno illuminate

Lungo l'alzaia del Naviglio e in via Parini a Gorgonzola (in direzione di Melzo) verranno posizionati i pali che mancano.

Le piste ciclabili saranno illuminate
Martesana, 28 Settembre 2020 ore 18:26

Le piste ciclabili di Gorgonzola saranno finalmente dotate di illuminazione. E’ uno degli interventi che rientra nel contratto tra Comune e Cogeser.

Luce sulle piste ciclabili

“Gorgonzola cambia luce” è il titolo della conferenza stampa che si è tenuta oggi, lunedì 28 settembre 2020, in merito al contratto ventennale che Cogeser Servizi Srl si è aggiudicato con il Comune. A raccontare i prossimi passi sono stati Agazio Montirosso (responsabile dei lavori pubblici del Comune di Gorgonzola), Serena Righini (assessore con deleghe a Politiche ambientali ed energetiche, Progetti speciali e Smart city), Sergio Facchinetti (direttore generale del Gruppo Cogeser), il sindaco Angelo Stucchi e Alberto De Nardi (Project manager di Cogeser Servizi). Il contratto prevede la riqualificazione e la gestione di 2.600 punti luce garantendo un risparmio energetico del 70% e una viabilità più sicura. E’ prevista anche la nuova illuminazione anche per le piste ciclabili dell’alzaia del Naviglio in direzione Bellinzago e di via Parini in direzione Melzo.

Un anno di lavori

Con il progetto di partenariato pubblico-privato circa 2.600 punti luce verranno rinnovati, senza spese aggiuntive per il Comune rispetto all’attuale gestione. Il valore totale dell’investimento sostenuto da Cogeser Servizi sarà di circa 2,1 milioni di euro. La società realizzerà inoltre alcune opere di riqualificazione su edifici pubblici per un valore di circa 200mila euro: il rifacimento del controsoffitto e la nuova illuminazione del Palazzetto dello sport; il telecontrollo termico della sede della Polizia Locale; una nuova Unità di trattamento aria (Uta) per la gestione dell’umidità nel piano interrato della biblioteca; la sostituzione del generatore d’aria calda della mensa della scuola primaria di via Mazzini. I lavori previsti partiranno dall’1 ottobre 2020 e saranno completati nell’arco di un anno.

Un numero verde dedicato

Un numero verde di pronto intervento (800436504) gratuito sia per chiamate da telefoni fissi che da cellulari, sarà attivato 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno, per permettere ai cittadini la segnalazione di guasti e malfunzionamenti sugli impianti d’illuminazione pubblica. Le segnalazioni possono anche essere inviate via web compilando il modulo all’indirizzo www.cogeserservizi.it/it/prontointervento-illuminazione-pubblica. La riqualificazione dell’illuminazione pubblica a Gorgonzola comprenderà anche la messa in sicurezza degli impianti, sostituendo pali e sbracci ammalorati, realizzando una linea dedicata e adeguando le luci stradali ai regolamenti vigenti. In particolare, 100 nuovi punti luce del centro storico saranno dotati di un sistema di telecontrollo a distanza, rendendo regolabili da remoto accensione e spegnimento. Con la regolazione a distanza del flusso luminoso si potrà raggiungere la massima intensità luminosa nelle prime e ultime ore di accensione dell’impianto mentre si potranno ridurre i consumi energetici nelle ore centrali della notte. Grazie alla tecnologia led sarà possibile ottenere un risparmio energetico di oltre 1.120 MWh annui rispetto ai consumi attuali (circa il 70%), pari a circa 96 Tep (Tonnellate equivalenti di petrolio), con una riduzione delle emissioni di anidride carbonica di circa 187mila chilogrammi di Co2 all’anno.

I commenti

“Con la nuova luce di Cogeser miglioriamo la vivibilità e la sicurezza della nostra città – ha detto il sindaco – Il progetto concretizza l’idea di una città che usa la tecnologia per migliorare la sua qualità di vita e la sostenibilità ambientale del territorio”.
Cogeser ha già firmato un contratto con Truccazzano e il prossimo Comune potrebbe essere Inzago. “Grazie a questa collaborazione con Gorgonzola compiamo un altro passo verso l’attuazione del progetto SMARTesana, con il quale ci proponiamo alle Amministrazioni del territorio per la ricerca di soluzioni che rendano le città sempre più efficienti e, appunto, smart – ha commentato Facchinetti – Ciò che Cogeser offre non è la semplice fornitura di un servizio, ma un partenariato qualificato con cui sviluppare progetti ad hoc, per fare dell’Adda Martesana una smartland, un territorio sostenibile e in linea con il nuovo green deal europeo”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia