Controlli sui negozi

Lavoratori irregolari e mancato rispetto delle norme Covid: maxi multa per un negozio di Pioltello

Nei guai anche una macelleria di piazza Garibaldi: trovati 50 chili di carne in cattivo stato di conservazione.

Lavoratori irregolari e mancato rispetto delle norme Covid: maxi multa per un negozio di Pioltello
Martesana, 26 Agosto 2020 ore 12:20

Una maxi multa che rischia di superare i 100mila euro per un negoziante pioltellese. L’uomo, titolare dell’ortofrutta di via Perugino, è stato beccato dai Carabinieri con lavoratori irregolari all’interno del proprio esercizio.

Lavoratori irregolari in negozio

Si tratta dell’esito dei controlli effettuati  lunedì 24 agosto 2020, dai Carabinieri della Compagnia di Cassano d’Adda in collaborazione con i Nas e con il Nucleo ispettorato del lavoro di Milano. Nel mirino sono finiti quattro esercizi commerciali ubicati tra il quartiere Satellite, piazza Garibaldi e via Perugino. Proprio qui i militari hanno stilato il verbale più pesante a carico del titolare dell’attività di ortofrutta trovato ad avvalersi di lavoratori senza regolare contratto in nero.

Maxi multa e sospensione dell’attività

Insieme agli esperti dell’Ispettorato del lavoro, i Carabinieri hanno verificato i documenti e i contratti di tutte le persone trovate a lavorare nel negozio. Due di questi sono risultati in nero senza regolare contratto, uno era persino clandestino nel suolo italiano. A suo carico una sanzione sino a un massimo di 90mila euro con sospensione dell’attività sino a quando non procederà a regolarizzare la situazione dei dipendenti. Una seconda multa da 17mila euro, invece, è stata elevata per l’inosservanza sulla formazione professionale dei lavoratori.

Chiuso per Covid

Oltre alle inadempienze in materia di tutela del lavoro regolare, i Carabinieri hanno elevato sanzioni anche per il mancato rispetto delle norme anti Covid. All’interno del negozio mancavano i cartelloni informativi, non erano presente dispencer di disinfettante in numero adeguato e sono stati registrati eccessivi assembramenti di persone, Oltre alla multa, in ottemperanza alle disposizioni della Prefettura il locale è stato obbligato alla chiusura per 5 giorni.

I Nas in macelleria

Anche i controlli a Seggiano hanno dato frutto. I militari, insieme ai Carabinieri del Nucleo Anti Sofisticazione, hanno effettuato verifiche all’interno di una macelleria di piazza Garibaldi. Dove hanno trovato cinquanta chili di carne in pessimo stato di conservazione. Per il titolare è scattata la denuncia penale. Meglio gli è andata in materia di rispetto delle normative anti Covid: per lui piccole inadempienze che gli sono costate un solo giorno di chiusura obbligata.

TORNA ALLA HOME. 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia