Cronaca
Sponsorizzato

L’attività della Compagnia Svizzera Cauzioni e fidejussioni per contrastare la crisi energetica

L’attività della Compagnia Svizzera Cauzioni e fidejussioni per contrastare la crisi energetica
Cronaca 11 Aprile 2022 ore 05:00

Uno degli effetti della crisi energetica è rimettere in discussione la produzione attraverso fonti rinnovabili e “verdi”. Difatti, i prezzi in aumento dei combustibili fossili stanno rendendo sempre più costoso produrre energia in maniera tradizionale, per via dei costi cresciuti di oltre il 70% negli ultimi mesi. CSC Compagnia Svizzera Cauzioni, specializzata anche nel campo delle fidejussioni, sta già proponendo soluzioni di solvibilità, studi di fattibilità e contratti commerciali “ridisegnati” appositamente per tutta la clientela implicata nel comparto che avesse bisogno di rivalutare il proprio operato e la propria contrattualistica in essere.

Allo stesso tempo, in alcune regioni, i costi di produzione sono scesi grazie alle dinamiche favorevoli di mercato, tra cui ampia disponibilità di energia rinnovabile a basso costo e prezzi delle risorse tradizionali alle stelle. 

In questo campo, la nostra azienda è già stata coinvolta, fornendo già da tempo consulenze energetiche e sulle risorse rinnovabili.

La nostra azienda è inoltre costantemente aggiornata sull’andamento della crisi, onde scongiurare conseguenze critiche per le operazioni poste in essere dalla clientela, con diverse proposte in fase di studio che sono incentrate anche su possibili nuovi sviluppi per l’approvvigionamento energetico.

Le fonti rinnovabili gestite dalla CSC Compagnia Svizzera esperta in Cauzioni, contribuiscono a statuire una maggiore sicurezza energetica potenziando l’economia dell’azienda per le rinnovabili, tanto che sia le imprese clienti che i referenti dedicati si stanno già concentrando su possibili scenari di esportazione. I prossimi mesi saranno quindi decisivi per il settore: se la produzione di nuove fonti di energia pulita potrà essere aumentata come previsto a livello globale entro il 2030, con costi accettabili, allora il mix energetico sarà sempre più dipendente dalle rinnovabili, ma con una platea di fornitori molto più ampia e meno soggetta a rischi come quelli attualmente in corso.

La sfida per la nostra azienda e quelle clienti è ridurre i rischi e creare gli incentivi necessari per aumentare rapidamente le forniture nei vari settori di riferimento, in primis industrie pesanti e trasporti. Sia la compagnia che le aziende sono sulla buona strada per proporre strategie specifiche. Il nuovo obiettivo è di arrivare all’aumento del portafoglio clienti grazie alle nuove soluzioni di attestazione integrate per il trasporto, distribuzione e industria.

Questo approccio è stato testato con successo dalla CSC Compagnia Svizzera Cauzioni con aziende che principalmente si occupano di energia eolica ed energia solare, pertanto non richiederebbe modifiche importanti alle condizioni e rappresenterebbe già un’ottima base di partenza sulla quale offrire consulenza sempre più accurata e sempre pronta a intraprendere la strada dell’innovazione, per fronteggiare i mutamenti dovuti all’energia.

Per qualsiasi domanda o richiesta di consulenza, siamo a disposizione. Poneteci la vostra richiesta attraverso il modulo contatti del sito, vi sarà risposto tempestivamente.

Fonte e a cura di: CSC Compagnia Svizzera Cauzioni

Seguici sui nostri canali