Cronaca
Squadra in azione

Ladri-operai in azione in un cantiere, smontano e rubano pompe di calore e split per decine di migliaia di euro

L'impresa è stata in grado di reperire velocemente altri apparecchi e consegnerà le case nei tempi previsti

Ladri-operai in azione in un cantiere, smontano e rubano pompe di calore e split per decine di migliaia di euro
Cronaca Brugherio, 06 Ottobre 2022 ore 09:39

E' successo sabato a Brugherio, nel mirino il cantiere della Cooperativa edilizio Brugherio 82, ormai prossimo alla consegna delle case.

Furto nel cantiere

Un danno ingente quantificabile tra i 50 e i 70mila euro. E' quello che è stato messo a segno lo scorso week end ai danni del cantiere della Cooperativa edilizia Brugherio 82 in via San Giovanni Bosco che sta realizzando delle abitazioni ormai prossime alla consegna. I malviventi, molto probabilmente una squadra, si sono introdotti nell'area e si sono impossessati di 11 pompe di calore, dodici quadri elettrici e diversi split. Un'azione non semplice dal momento che, non solo le apparecchiature erano già installate nelle abitazioni, ma sono anche piuttosto pesanti.

La preoccupazione per le consegne  (rientrata)

"Credo che siano entrati in azione sabato anche se il momento esatto potrà essere determinato dalla visione delle telecamere della Croce Bianca da parte dei Carabinieri - ha spiegato Claudio Sarimari, presidente della Cooperativa Edilizia - Hanno agito come una squadra di operai dal momento che le apparecchiature non solo sono pesanti ed erano già stata installate, ma hanno anche dovuto essere portate dal primo e dal secondo piano fino a terra, un'operazione che può essere effettuata o da due ragazzotti molto robusti o da quattro persone".

Sarimari ha spiegato che i ladri sono anche penetrati in alcuni box dove gli acquirenti delle case avevano già depositato alcuni oggetti.

"Oltre al danno la nostra preoccupazione era di non poter consegnare le abitazioni nei tempi previsti,   dal momento che oggi il materiale non è facilmente reperibile -  ha aggiunto -  In un primo momento la consegna dei nuovi apparecchi era prevista per gennaio, poi i nostri fornitori sono stati molto bravi e sono riusciti a procurarci le apparecchiature in modo da poter consegnare le case nelle date previste. Altrimenti sarebbe stato un bel problema anche perché alcune persone hanno già venduto le loro precedenti abitazioni ed entrare in inverno senza riscaldamento non è certo il massimo. Certo ora dovrà essere rifatto tutto il lavoro di installazione ma riusciremo a consegnare come previsto".

 

Seguici sui nostri canali