Cronaca

Ladri in trasferta da Inzago nella Bergamasca

In macchina c'era anche la complice, una ragazza incinta.

Ladri in trasferta da Inzago nella Bergamasca
Cronaca Cassanese, 02 Agosto 2018 ore 17:01

Ladri in trasferta fermati dopo un rocambolesco inseguimento.

Ladri in trasferta

Tre giovani partiti da Inzago, dove vivono, per andare a rubare in provincia di Bergamo. Le Forze dell'ordine, però, li hanno sorpresi mentre stavano entrando in una villetta a Dalmine per saccheggiarla. I ladri sono scappati dando vita a un rocambolesco inseguimento e perdendo anche una ruota per poi finire contro un albero a a Pontirolo. Protagonisti della vicenda una banda di tre giovani di nazionalità serba residenti a Inzago, su un terreno lungo la Sp 525 sul quale la famiglia ha posizionato la propria roulotte.

Con la complice incinta

Al volante della Lancia Station Wagon utilizzata per la fuga c'era un 18enne, al suo fianco un ragazzo di 15 anni e sul sedile posteriore una 19enne al sesto mese di gravidanza. I fatti sono successi domenica pomeriggio, quando sono stati notati da un vicino introdursi in una villetta nella località di Mariano. Sul posto è arrivata una pattuglia dei carabinieri della stazione di Dalmine che li ha intercettati poco dopo. Ma, anziché fermarsi, gli inzaghesi sono fuggiti. Ne è nato un inseguimento spericolato: la Lancia ha anche imboccato contromano diverse vie e i tre hanno provato a liberarsi degli attrezzi da scasso che avevano a bordo, tre grossi cacciavite, poi recuperati dai militari dell'Arma.

L'arresto

Durante una manovra il 18enne al volante ha speronato una delle pattuglie perdendo poi una ruota. L'auto ha concluso la sua corsa contro un albero a Pontirolo. Il 18enne e il 15enne hanno tentato la fuga a piedi nei campi e quando i carabinieri li hanno raggiunti hanno resistito con calci e pugni. Due militari hanno dovuto essere medicati al pronto soccorso con prognosi di 5 e 14 giorni. La 19enne invece è rimasta in auto e non ha opposto resistenza. Per il 18enne, risultato poi senza patente, è scattato l’arresto ed è stato disposto l’obbligo di permanenza nel campo di Inzago e il divieto di uscita la sera.
TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter