La storia di Giada, tornata a camminare grazie a Fondazione Ariel

Alla giovane di Pantigliate è stata diagnosticata alla nascita una paralisi cerebrale infantile.

La storia di Giada, tornata a camminare grazie a Fondazione Ariel
Martesana, 30 Giugno 2019 ore 12:45

Ci sono volute dieci operazioni ma poi Giada ha potuto lasciare le stampelle a casa. E per ringraziare Fondazione Ariel è diventata volontaria.

"Fondazione Ariel mi ha salvata"

Giada Calisti ora ha 26 anni e una vita piena, ma alla nascita le è stata diagnosticata una paralisi cerebrale infantile. Una pesante sentenza con la quale ha dovuto convivere finché non è arrivata all'ospedale Humanitas e ha conosciuto la Fondazione Ariel. "Mi ha ridato la vita - ha detto la giovane - Ci sono voluti dieci interventi ma poi ho finalmente potuto lasciare le stampelle a casa e adesso cammino grazie alle mie gambe". E in segno di riconoscenza Giada ora fa la volontaria per far conoscere le attività del sodalizio.
La storia completa e l'intervista alla pantigliatese sul numero della Gazzetta della Martesana in edicola e online da sabato 29 giugno 2019.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.