Cronaca
Pizzicata

La soluzione contro il "carobolletta": dal 2017 rubava la corrente all'Enel

Nei guai una donna residente a Pioltello che aveva realizzato un allaccio abusivo per alimentare la sua abitazione.

La soluzione contro il "carobolletta": dal 2017 rubava la corrente all'Enel
Cronaca Martesana, 26 Novembre 2022 ore 14:17

E' stata denunciata per furto di corrente elettrica una donna residente a Pioltello. Durante un controllo della Polizia Locale all'interno della sua abitazione gli agenti hanno scoperto un collegamento abusivo alla rete Enel. Rubava 9KwH di corrente, il triplo di quanto necessario per alimentare un appartamento.

La soluzione contro il "carobolletta"

A far insospettire il personale del Comando di via De Gasperi è stata la contemporanea presenza di stufette elettriche, lavatrici,  asciugatrici, condizionatori oltre che Pc e modem. Tanti, troppi elettrodomestici che stonavano in quel seminterrato trasformato in abitazione. Così hanno chiesto alla donna di far vedere loro il contratto di fornitura della corrente elettrica. Ma la donna non aveva trovato la soluzione al "carobolletta". O meglio, lo aveva fatto ma non certo lecitamente.

Rubava corrente all'Enel

Di fronte all'evidente imbarazzo della donna nel presentare l'ultima bolletta - con scuse del tipo "non la trovo", "l'ho già buttata", "le ha il mio commercialista" - gli agenti del nucleo di Polizia giudiziaria della Locale di Pioltello hanno mangiato la foglia e hanno controllato l'abitazione. Scoprendo un grosso buco sulla parete che, guarda caso, confinava proprio con il locale in cui erano custoditi i contatori dell'Enel. Foro da cui uscivano i cavi utilizzati per l'allaccio abusivo.

La notizia completa la potete trovare sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in edizione sfogliabile per Pc, smartphone e tablet a partire da sabato 26 novembre 2022.

Seguici sui nostri canali