Va riscritto

La sentenza: “Il bando delle case popolari discrimina gli stranieri”

Le ripercussioni sulla decisione del Tribunale civile ricadranno anche su Cologno Monzese

Martesana, 28 Marzo 2020 ore 10:18

La sentenza: “Il bando delle case popolari discrimina gli stranieri”. Le ripercussioni sulla decisione del Tribunale civile ricadranno anche su Cologno Monzese.

Bando per le case popolari “discriminatorio”

La sentenza del Tribunale civile di Milano è stata depositata nei giorni scorsi. Due associazioni di avvocati avevano trascinato davanti ai giudici il Comune di Sesto San Giovanni, ente capofila nella procedura di assegnazione degli alloggi Erp. Cologno si trova nello stesso Ambito di Sesto. Il bando al centro della diatriba è quello del 2018, che ora dovrà essere riscritto. Il Tribunale ha di fatto accolto i contenuti del ricorso: chiedere ai cittadini stranieri (e soprattutto extracomunitari) i certificati patrimoniali (e non le semplici autocertificazioni) che attestino l’assenza di immobili nei loro paesi d’origine è discriminatorio. Specie se quegli Stati non hanno Catasti o altri registri ufficiali. E il sindaco Angelo Rocchi non l’ha presa bene.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e online da sabato 28 marzo 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia