Il caso

La piscina comunale di Cassina de’ Pecchi resta chiusa: “Troppi contagi”

Il titolare della società Aqua: "I voucer che abbiamo concesso per le ore di corso non usufruite in primavera restano validi a tempo indeterminato".

La piscina comunale di Cassina de’ Pecchi resta chiusa: “Troppi contagi”
Martesana, 17 Ottobre 2020 ore 10:15

La piscina comunale di Cassina de’ Pecchi resta chiusa. Dopo mesi di tira e molla, di promesse e voci, il responsabile della società Aqua di Caserta che ha in gestione l’impianto ha chiarito che per ora di nuotate non se ne parla.

“Contagi in aumento”

“La piscina è a posto, con l’acqua e gli impianti accesi – ha spiegato Nicola De Luca – E’ stata sanificata, anche se l’operazione ci ha richiesto più tempo del previsto. Tuttavia per far funzionare un impianto natatorio ci vogliono molte risorse e quindi ci vuole la gente che ci va. E non credo che succeda in questa situazione in cui i contagi sono in aumento esponenziale”. De Luca ha comunque assicurato che tutti i voucher concessi per le ore di corso di cui gli iscritti non hanno potuto usufruire in primavera restano validi a tempo indeterminato.

Riapertura della segreteria

Nel frattempo potrebbe riaprire la segreteria, la cui entrata in funzione è slittata dalla metà di settembre, per fornire informazioni alla clientela. Mentre la chiusura prolungata potrebbe dare modo alla società di spostare l’unità di riciclo dell’aria le cui ventole creavano disagio al vicinato.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia