Beneficenza

La Pierino Ghezzi a sostegno della Croce dell’Adda

La società calcistica cassanese ha deciso di donare 1.160 euro alla pubblica assistenza locale

La Pierino Ghezzi a sostegno della Croce dell’Adda
Cassanese, 16 Marzo 2020 ore 13:57

La Pierino Ghezzi a sostegno della Croce dell’Adda. La società calcistica di Cassano ha donato 1.160 euro alla pubblica assistenza locale grazie anche all’aiuto dei calciatori della prima squadra che milita in Seconda categoria.

L’appello della Croce dell’Adda

Nei giorni scorsi la Croce dell’Adda ha lanciato una raccolta fondi per poter far fronte alla grande mole di lavoro causata dal Coronavirus. “La grave emergenza sanitaria in atto sta mettendo a dura prova il personale medico ed infermieristico, i soccorritori e i cittadini – hanno spiegato – Quotidianamente, nei nostri servizi (diurni, sociali, di emergenza urgenza) dobbiamo tutelare in primis la sicurezza di tutti i nostri volontari e dipendenti. Per questo motivo, di fronte a questa pandemia, occorre una scorta enorme di Dpi (mascherine chirurgiche, maschere con filtri FFP2, FFP3, camici monouso, guanti, occhiali e visiere) e di materiale per la pulizia e sanificazione dei mezzi e delle ambulanze. Nella gravità della situazione, tutto ciò è difficile da reperire e assai costoso. Abbiamo bisogno del vostro aiuto!”.

La risposta di Cassano

Tanti cassanesi si sono attivati per dare sostegno alla pubblica assistenza. La raccolta fondi lanciata sulla piattaforma gofundme.com ha superato in pochi giorni i mille euro ed è oggi a quota 1.760 con 46 sostenitori. A questa cifra va però aggiunta la donazione arrivata nella mattinata di oggi, lunedì 16 marzo 2020, dalla Pierino Ghezzi. La storica società calcistica degli oratori ha deciso di devolvere 1.160 euro alla Croce dell’Adda.

“Dal territorio per il territorio”

“Le nostre attività sono purtroppo ferme da settimane – hanno spiegato i dirigenti gialloblu – Questo ha però permesso di risparmiare su alcune spese che normalmente dobbiamo sostenere. Ci siamo confrontati all’interno del Direttivo e abbiamo deciso di aiutare chi opera sul territorio e in un momento complesso come quello che stiamo vivendo si sta spendendo in prima persona per la salute di tutti”. All’iniziativa della società si è aggiunta la scelta dei calciatori della prima squadra. Come accade in altre realtà, in caso di ritardi, assenze ingiustificate e altre mancanze, i ragazzi pagano una multa che finisce in un fondo cassa che viene poi utilizzato a discrezione della squadra. Gli atleti della Ghezzi hanno deciso di utilizzarlo per rimpinguare la donazione fatta dalla società che ha toccato così quota 1.160 euro.

Torna alla home per le altre notizie del giorno

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia