Cronaca
Al via i lavori

La ciclopedonale sulla Rivoltana a Liscate diventa finalmente realtà

Ci sono voluti anni di attesa, ma ora la pista sarà realizzata e permetterà di arrivare in sicurezza nella frazione di San Pietro e a Vignate.

La ciclopedonale sulla Rivoltana a Liscate diventa finalmente realtà
Cronaca Melzese, 17 Aprile 2021 ore 15:34

La ciclopedonale sulla Rivoltana vedrà finalmente la luce. L'intervento durerà novanta giorni, poi la pista potrà essere inaugurata.

La ciclopedonale sulla Rivoltana a Liscate verrà finalmente realizzata

Ci sono voluti anni, rinvii, attese, ma finalmente la pista ciclopedonale a scavallo della Rivoltana a Liscate diventerà realtà. I lavori cominceranno questa settimana e avranno una durata massima di novanta giorni, quindi a luglio sarà possibile fare l'inaugurazione (ovviamente nel pieno rispetto delle normative anti Covid che saranno in vigore in quel mese). Il sindaco Lorenzo Fucci e l’assessore a Lavori pubblici, Ambiente e Territorio Felice Cagni sono soddisfatti: l'opera era attesa da tempo.

Un collegamento importante

L'intervento rientra nell’Accordo di programma relativo all’ampliamento dello stabilimento Sogemar a Melzo siglato tra i Comuni di Vignate, Melzo e Liscate e sarà interamente finanziato dall’azienda di logistica. Il costo è di 200mila euro. Una volta terminata, la pista collegherà Liscate alla frazione Cascine San Pietro e a Vignate in totale sicurezza. Il tratto sarà lungo solamente 250 metri, ma cambierà i trasferimenti per ciclisti e pedoni. In particolare interesserà il primo ingresso della Rivoltana arrivando da Milano e collegherà le vie Kennedy e San Paolo della Croce.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile Web per pc, smartphone e tablet da sabato 17 aprile 2021.