Cronaca

La borsa rivestita di carta stagnola non salva la ladra

La 36enne arrestata dai Carabinieri voleva portar fuori dal centro commerciale 200 euro in vestiti

La borsa rivestita di carta stagnola non salva la ladra
Cronaca Sesto, 24 Luglio 2018 ore 17:42

La borsa rivestita di carta stagnola non salva la ladra. La 36enne arrestata dai Carabinieri voleva portar fuori dal centro commerciale 200 euro in vestiti.

Ladra di vestiti arrestata

Pensava di potersi allontanare dall’Ovs del Centro Sarca di Sesto San Giovanni con un carico di vestiti, per un totale di oltre 200 euro. E pensava che, inserendo la refurtiva all’interno di una borsa schermata, potesse uscire dal negozio senza attivare i varchi antitaccheggio. Ma si sbagliava. È stata arrestata dai Carabinieri la ladra 36enne di nazionalità ecuadoregna che giovedì scorso è stata sorpresa dal personale di vigilanza dello store mentre riempiva fino all’orlo una borsa schermata "fai da te": la donna, infatti, aveva rivestito l’interno della stessa borsa con della carta stagnola. Obiettivo: ingannare in sol colpo i vigilanti e i dispositivi del negozio che si trova all’interno del centro commerciale di via Milanese, capaci di "captare" gli impulsi rilasciati dalle placche antitaccheggio e dalle etichette magnetiche degli indumenti.

Fermata dai vigilanti e dai militari

Ma la 36enne non ha fatto i conti, però, nell’ordine con i vigilantes e i Carabinieri. i primi hanno fermato la ladra poco dopo la barriera delle casse, facendo emergere dalla borsa schermata pantaloni e magliette estive. I secondi, invece, allertati dal personale dello stesso negozio, hanno prelevato la 36enne portandola in caserma.
Il giorno dopo l’arresto, il fermo è stato convalidato dal giudice in occasione del processo per direttissima che si è tenuto in Tribunale, a Monza. La 36enne è stata poi rilasciata e sottoposta all’obbligo di firma quotidiano.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter