Inzago sbeffeggia Cassano: “La caserma l’avremo noi”

Inzago sbeffeggia Cassano: “La caserma l’avremo noi”
31 Marzo 2017 ore 19:28

Scelte logistiche sbagliate e soldi dei cittadini buttati.

E’ questo, in sintesi, il pensiero del sindaco di Inzago Andrea Fumagalli che, nel Consiglio di martedì sera, ha criticato le scelte del primo cittadino Roberto Maviglia in merito alla caserma, confessando anche il suo asso nella manica: “Tramite dei contatti ho parlato con un responsabile provinciale dell’Arma che mi ha rassicurato: verrà ultimata la struttura di via Boccaccio a Inzago”. E, se così fosse, sarebbe davvero un duro colpo da incassare per l’Amministrazione cassanese e per i cittadini.

Il primo cittadino di Inzago ha svelato e condiviso ciò che ha fatto e i contatti avuti con l’Arma: “Cassano sta facendo il suo percorso per tenersi la caserma – ha precisato – Io non voglio e non devo alimentare false aspettative, tant’è che sarò certo che tutto andrà come spero solo quando vedrò i carabinieri nella caserma ultimata. L’Arma ha compreso la situazione e sono iniziati i lavori di sistemazione, che è la prima fase. La seconda, dopo aver appreso dai giornali quali sono le intenzioni politiche di Maviglia, è quella di avere la caserma a Inzago”.

Nel frattempo il centrodestra cassanese ha organizzato una manifestazione che si terrà sabato 8, dalle 9.30, in piazza Garibaldi per sollecitare Maviglia a fare qualcosa.

Tutti i dettagli sul numero in edicola e on line a partire da sabato 1 aprile.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia