Cronaca
E' ricoverato

Investito da un'auto mentre spinge il furgone guasto: gravi fratture per un 36enne

L'incidente è avvenuto ieri, domenica 20 marzo 2022, sulla Cassanese, nel territorio di Cassina de' Pecchi: l'uomo, residente a Pioltello, ha riportato lesioni guaribili in 40 giorni.

Investito da un'auto mentre spinge il furgone guasto: gravi fratture per un 36enne
Cronaca Martesana, 21 Marzo 2022 ore 13:03

Investito da un'auto mentre spinge il furgone guasto: gravi fratture per un 36enne. L'incidente è avvenuto ieri, domenica 20 marzo 2022, sulla Cassanese, nel territorio di Cassina de' Pecchi: l'uomo, residente a Pioltello, ha riportato lesioni guaribili in 40 giorni.

Investito mentre spinge il suo furgone rimasto in panne

E' ancora ricoverato nel reparto di Ortopedia dell'ospedale San Gerardo di Monza l'uomo che nella prima serata di ieri, domenica, attorno alle 19.30, è rimasto vittima di un sinistro avvenuto sulla Nuova Cassanese, nel tratto compreso tra le uscite di Melzo e della zona industriale di Vignate. Il 36enne, che era alla guida del suo furgone, è sceso dall'abitacolo dopo che il mezzo ha smesso di funzionare, rimanendo in panne. Mentre cercava di spingerlo verso la prima piazzola di sosta, da dietro è sopraggiunta un'auto guidata da una donna. Quest'ultima non è riuscita a frenare o sterzare in tempo, colpendo in pieno il 36enne.

Trasportato in codice rosso al San Gerardo di Monza

Dopo la chiamata al 112, sul posto la Centrale operativa dell'Agenzia regionale emergenza urgenza ha inviato i Carabinieri della Compagnia di Pioltello, un'ambulanza della Vos di Gorgonzola e un'automedica, in codice rosso. Stesso grado di gravità poi per il trasporto al Pronto soccorso dell'ospedale brianzolo. Al momento il 36enne (C.S., residente a Pioltello) è ancora ricoverato. Fortunatamente fuori pericolo di vita, è trattenuto nel nosocomio per diverse e gravi fratture riportate nello scontro. La prognosi di guarigione di 40 giorni non è escluso che possa salire. I militari stanno accertando anche grazie ai testimoni se l'uomo avesse indossato il giubbotto catarifrangente e segnalato correttamente la sua presenza in carreggiata.

Seguici sui nostri canali