Cronaca

Investimento a Vimercate Stacey non ce l'ha fatta

Investimento di Vimercate finito in tragedia. E' morta Stacey, travolta dall'auto guidata da una 19enne di Brugherio, che era scappata.

Investimento a Vimercate Stacey non ce l'ha fatta
Cronaca 17 Ottobre 2017 ore 19:16

Investimento a Vimercate finito in tragedia. E' morta Stacey, travolta dall'auto guidata da una 19enne di Brugherio, che era scappata.

Non ce l’ha fatta Stacey investita a Vimercate

Familiari, conoscenti, amici e tutta Vimercate hanno sperato fino all’ultimo che il suo cuore continuasse a battere. E invece no. Stacey Oledibe non ce l’ha fatta. E’ morta poco fa all’ospedale Niguarda di Milano dove era ricoverata da sabato scorso.

Un sabato mattina come molti altri: Stacey, appena 14 anni, è uscita di casa, nel quartiere Baracca a Vimercate, per raggiungere l’Istituto Banfi – all’interno dell’Omnicomprensivo – dove da pochi mesi frequentava la prima superiore del liceo scientifico.

Investimento a Vimercate

In via Galbussera la tragedia. La 19enne Natalia Bazan Solis non si accorge che Stacey sta attraversando la strada e la travolge in pieno.

Nell’impatto il parabrezza della sua Opel Agila va in frantumi. Lei terrorizzata si ferma e poi, presa dal panico vedendo la giovane a terra, scappa. Verrà raggiunta poco dopo a scuola dalla Polizia locale che nel frattempo aveva ascoltato decine di testimoni che segnalavano la vettura con una ragazza alla guida, che ora è accusata di omicidio stradale.

Condizioni disperate

Le condizioni della 14enne sono apparse subito disperate ai soccorritori. La ragazzina, ricoverata nel reparto di Neurochirurgia del Niguarda, ha combattuto per 3 giorni. Poi il suo cuore ha ceduto.

La città ha sperato fino all’ultimo

Nelle ultime ore l’intera città di Vimercate si era stretta attorno alla famiglia, mamma Sonnia,  papà Ogwuwike e i fratelli. All’Omni gli amici avevano tappezzato stanze e corridoi con cartelli e messaggi di speranza. Ieri sera poi in tantissimi hanno preso parte alla veglia di preghiera organizzata nell’oratorio “Cristo Re” di via Valcamonica. Purtroppo oggi la terribile notizia.