Cronaca

Intossicazione da monossido: in camera iperbarica anche una donna incinta

E' accaduto nel campo nomadi lungo la provinciale Monza-Trezzo

Intossicazione da monossido: in camera iperbarica anche una donna incinta
Cronaca 29 Novembre 2020 ore 11:56

Intossicazione da monossido: in camera iperbarica anche una donna incinta. E’ accaduto nel campo nomadi lungo la provinciale Monza-Trezzo.

Intossicazione da monossido: tre persone in ospedale

Tre persone ricoverate: due di loro, un uomo e una donna incinta, sono in camera iperbarica. E’ accaduto nella mattinata di oggi, domenica 29 novembre 2020, attorno alle 7.30, all’interno di una delle case mobili del campo nomadi che si trova lungo la provinciale Monza-Trezzo, in territorio di Vimercate. A causare l’intossicazione è stato un pentolino con della brace che i tre hanno messo sul fuoco per scaldarsi. Complici le finestre chiuse, i fumi hanno invaso la stanza. La donna e i due uomini, non appena hanno iniziato a sentirsi male, hanno chiamato i soccorsi.

L’intervento dei soccorritori

Sul posto sono intervenute due ambulanze, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri di Vimercate. Una volta soccorsi sono stati trasportati in ospedale, al Niguarda. Per la donna (E.B. di 36 anni) e per uno dei due uomini (K.M. di 24) è stato necessario ricorrere alla camera iperbarica. Meno serie le condizioni della terza persona coinvolta, il 35enne D.I.. I Vigili del fuoco hanno accertato la presenza di monossido di carbonio all’interno dell’abitazione.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità