Paura

Interviene per un incendio, vigile del fuoco si ustiona con l'alta tensione

E' accaduto a Cologno Monzese: il pompiere ha riportato lesioni a mani, braccia e natiche. E' stato ricoverato in ospedale.

Interviene per un incendio, vigile del fuoco si ustiona con l'alta tensione
Cronaca Martesana, 18 Giugno 2021 ore 17:30

Interviene per un incendio, vigile del fuoco si ustiona con l'alta tensione. E' accaduto a Cologno Monzese: il pompiere ha riportato lesioni a mani, braccia e natiche. E' stato ricoverato in ospedale.

Vigile del fuoco si ustiona con l'alta tensione

E' stato di due feriti il bilancio di quanto avvenuto martedì 15 giugno 2021 in viale Emilia, a Cologno Monzese: la donna proprietaria di casa, che era caduta mentre preparava da mangiare e non riusciva più a rialzarsi, e un pompiere della caserma di Sesto San Giovanni, intervenuto coi colleghi per il salvataggio e che nelle operazioni concitate del momento ha urtato (per fortuna in maniera lieve) i fili dell’alta tensione. Ma tanto è bastato perché riportasse ustioni alle braccia, alle mani e ai glutei. A destare maggiore preoccupazione è stato il vigile del fuoco, trasportato poi in ospedale in codice rosso. Non è in pericolo di vita, ma è rimasto ricoverato in osservazione per escludere possibili effetti al cuore legati alla scarica elettrica ricevuta.

Un intervento iniziato per soccorrere una persona bloccata in casa

Tutto ha avuto inizio quando il figlio della proprietaria di casa ha allertato il 112, spiegando alla Centrale operativa che non riusciva a mettersi in contatto con lei in alcun modo. Da qui l’intervento dei Vigili del Fuoco. Arrivati sul posto, però, i pompieri hanno avvertito l’odore di bruciato provenire dall’immobile, con la constatazione che si dovesse intervenire ancora più velocemente. Durante le operazioni di avvicinamento alle finestre, l’autoscala si è bloccata. E cercando di scendere il pompiere ha sfiorato i cavi, riportando lesioni di terzo grado alle natiche e di secondo agli avambracci e alle mani, che in quel momento afferravano la struttura in ferro. A eseguire il salvataggio della donna (trasportata anch’essa in ospedale, ma in codice giallo, venendo dimessa alcune ore dopo) sono stati i colleghi.