Cronaca
Tutto bruciato

Inferno di fuoco a Cologno Monzese: ecco come è ridotto il terreno distrutto dalle fiamme

Il rogo è partito ieri sera, giovedì 7 luglio 2022, ai confini con Vimodrone e a ridosso della linea della metropolitana.

Cronaca Martesana, 08 Luglio 2022 ore 12:26

Inferno di fuoco a Cologno Monzese: ecco come è ridotto il terreno distrutto dalle fiamme. Il rogo è partito ieri sera, giovedì 7 luglio 2022, ai confini con Vimodrone e a ridosso della linea della metropolitana ed esattamente sotto i tralicci dell'alta tensione.

Le fiamme e la distruzione

Dopo lo spegnimento del vasto rogo divampato ieri sera, non è rimasto più nulla. L'incendio ha interessato un'area verde ai confini tra Cologno Sud e il Parco Martesana di Vimodrone. Una notizia che è subito rimbalzata sui cellulari, con post sui social che raccontavano bene di quanto fosse largo il fronte di fuoco, che per fortuna è rimasto circoscritto al solo terreno che questa mattina, venerdì 8 luglio, appariva completamente annerito e abbrustolito.

Il fuoco e la colonna di fumo nero

Le fiamme hanno illuminato l'alta colonna di fumo nero, con tanti curiosi che hanno assistito alle operazioni di spegnimento da parte dei Vigili del Fuoco. A essere allertati sono stati anche i Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni, che ora cercheranno di appurare le origini dell'incendio. E le fotografie postate online potrebbero aiutare. In alcune, infatti, erano ben visibili diversi focolai. Particolare che potrebbe quindi portare i militari a escludere un episodio di autocombustione o accidentale. Il forte vento di ieri ha concorso poi ad alimentare le fiamme, che per fortuna però non hanno intaccato veicoli o edifici. Come i capannoni che si trovano a ridosso dell'area verde distrutta. Non ci sono stati né feriti, né intossicati, anche se l'odore di bruciato era ben avvertibile pure a chilometri di distanza.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter