Incontro rinviato sulla stazione a Pioltello ma nessuno lo sapeva

La serata organizzata dall'Amministrazione per illustrare i lavori che partiranno a fine mese lungo i binari della stazione, è saltato all'ultimo per l'assenza dei referenti Rfi.

Martesana, 21 Aprile 2018 ore 11:12

Incontro rinviato a data da destinarsi. Una amara sorpresa per chi si è recato ieri sera all’incontro organizzato dall’Amministrazione per illustrare i lavori che partiranno a giorni nella stazione ferroviaria di Pioltello.

Incontro rinviato

Il centro della terza età Primavera di piazza Bonardi 1, avrebbe dovuto ospitare l'incontro pubblico. L'obiettivo era illustrare i lavori fino a inizio luglio riguarderanno alcuni tratti della linea ferroviaria della stazione di Pioltello – Limito. Ma le porte del centro siano rimaste sbarrate.

Ecco perché è saltato

All’esterno era presente l’assessore ai Trasporti Giuseppe Bottasini che ha spiegato le ragioni per cui l’incontro è stato rinviato: “Nei giorni scorsi i referenti di Rfi hanno riferito al Comune che per impegni non avrebbero potuto essere presenti alla serata - ha detto -. Ma per un errore non mi è arrivata la notizia. Così ho scoperto la loro assenza solo questa mattina, chiamando direttamente un dirigente della Rfi”.

Assenza di comunicazioni

Ciò che però sorprende è la mancanza di un avviso, almeno sul sito comunale, per informare i cittadini. “Ci scusiamo ma è successo tutto all’ultimo e non abbiamo avuto i tempi tecnici - ha continuato -  Prossimamente incontrerò i vertici Rfi per fissare un nuovo appuntamento perché è giusto che i cittadini siano al corrente dell'avvio dei lavori”.

Inevitabili disagi per i residenti

“Si tratta di interventi che devono essere per forza eseguiti quando non circolano i treni – ha concluso l’assessore – Quindi saranno svolti da mezzanotte alle 6. Non nascondo che in alcune fasi potrebbero essere rumorosi e disturbare i residenti delle vie Genova, Venezia e Munari dalla parte di Seggiano e delle vie Molise, Oberdan e Liguria dalla parte di Limito”.