Niccolo' ha solo dieci anni

Inciampa in uno dei manufatti del Comune e gli devono mettere dieci punti in testa. La famiglia chiede giustizia

Il giovane segratese se l'è vista davvero brutta. I genitori denunceranno il Comune

Inciampa in uno dei manufatti del Comune e gli devono mettere dieci punti in testa. La famiglia chiede giustizia
Martesana, 27 Settembre 2020 ore 09:39

Inciampa e si fa male. La famiglia denuncerà il Comune di Segrate che ha posizionato quei manufatti in via XXV Aprile.

Inciampa e picchia la testa

“Quegli affari sono pericolosi, sono delle vere e proprie trappole”. A parlare è il padre di Niccolò Erba, 10 anni, che è inciampato in uno dei manufatti in cemento in via XXV Aprile a Segrate. Il bambino è poi finito un cubo che si trova poco più avanti ferendosi alla testa. Ha perso conoscenza e si è svegliato in una pozza di sangue. In ospedale i medici hanno dovuto mettergli dieci punti.

“Denunceremo il Comune”

“Niccolò a causa del trauma ha perso i sensi – ha raccontato il padre – Si è ripreso quasi subito, ma è uscito molto sangue. Quando tutto sarà finito sporgeremo denuncia contro il Comune. Non credo, infatti, che quei manufatti siano a norma e voglio che non succeda più una cosa del genere”. E’ stata chiamata anche la Polizia Locale, che ha raccolto le testimonianze e stilato un rapporto.

Nella Gazzetta della Martesana

Tutti i dettagli, le foto e le dichiarazioni sulla Gazzetta della Martesana in edicola e online da sabato 26 settembre 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia