Menu
Cerca
Bel gesto

In paese mancano i medici, il dottore in pensione si rimette il camice e torna in servizio

Il medico di Cassina de' Pecchi ha spiegato di averlo fatto con lo stesso spirito con cui si impegna nel volontariato.

In paese mancano i medici, il dottore in pensione si rimette il camice e torna in servizio
Cronaca Martesana, 08 Marzo 2021 ore 10:20

A Cassina De Pecchi mancano i medici di base. E così lo storico dottore di Sant'Agata Alessandro Bellinato è tornato in servizio per dare una mano a tamponare l'emergenza.

Torna in servizio per i pazienti rimasti senza medico

E' tornato in servizio venerdì dopo che da cinque anni si trovava in  pensione. Ha risposto "presente" all'appello lanciato dall'Asl e dall'Amministrazione comunale per assistere i pazienti rimasti "scoperti" dopo che due medici di base hanno lasciato la città.

"Da 25 anni faccio volontariato alla Fondazione Fratelli di San Francesco in via Moscova a Milano - ha spiegato Bellinato - Sono tornato con questo spirito e non so nemmeno se mi sarà dato un rimborso spese"

Storico medico di Sant'Agata, Bellinato è molto conosciuto e apprezzato in città e opererà in una struttura di via Mazzini 26 messa a disposizione dal Comune che ha approntato un locale del centro anziani per ospitare il medico. Bellinato si occuperà solo dei pazienti rimasti senza un medico di base di riferimento che riceverà su appuntamento. Oltre all'intervento dello storico professionista, parte dei pazienti rimasti scoperti saranno "assorbiti" dagli altri medici che operano in città che hanno accettato di alzare a 1.800 il numero dei loro assistiti.

Il ringraziamento del sindaco

Un profondo ringraziamento è stato rivolto al dottor Bellinato dal sindaco Elisa Balconi. 

"Non posso che ringraziare l'assessore Lucia Marino per aver organizzato in pochissimi giorni l'ambulatorio comunale - ha spiegato - E naturalmente il dottore per il grande gesto d'amore che sta compiendo con sforzo e impegno per tutti noi",

 

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e table da sabato 6 marzo 2021.